Il goal messo a segno da Podolsky mette in mostra il suo continuo talento. L’età non lo ha assolutamente logorato.

Quando un calciatore ha delle doti, difficilmente poi svaniscono nel nulla, neanche dopo diversi infortuni o con il tempo che passa. Ovviamente, poi, c’è sempre l’eccezione che conferma la regola. Ma giocare a calcio è come andare in bicicletta, una volta che si sale raramente se ne dimenticano le tecniche.

Podolsky in Italia
Podolsky in Inter-Fiorentina (AnsaFoto)

Quello che ha fatto vedere l’attaccante tedesco Lukas Podolsky, ex calciatore dell’Inter e Bayern di Monaco, è un qualcosa che conferma l’asserzione sopra citata. In effetti, il goal messo a segno di recente è un qualcosa di straordinario. Lui ha varcato la soglia dei 37 anni, come tanti altri mostri sacri del palcoscenico calcistico mondiale, ma ancora sa il fatto suo.

Lukas Podolsky e i suoi numeri

Non stiamo parlando di un giocatore qualsiasi, ma uno di quelli che ha fatto la storia del calcio europeo. Oggi il suo valore di mercato non va oltre i 300 mila euro, ma le sue doti sembrano dire altro. In particolare, il calciatore nella sua carriera è stato in grado di vincere di tutto, girando nei migliori campionati del Vecchio continente.

Campione del mondo nel 2014, di Germania nella stagione ’07-’08, della Coppa d’Inghilterra con l’Arsenal nel 2014 e tantissimi altri premi nella sua bacheca personale. Dalla classifica marcatori nel 2005, con il Bayern, fino alle coppe nazionali in Turchia. Insomma, un vero e proprio guru della fase offensiva.

Il goal strepitoso di Podolsky

Oggi il calciatore è in forza a una squadra polacca, il Gòrnik Zabrze, non di certo una delle prime della classe. In effetti, si tratta di un club che non rientra nelle competizione europee.

Podolsky, però, personalmente è capace di mettere in sequenza diversi numeri da capogiro. Delle 664 partite da professionista, l’attaccante è andato in rete 223 volte, oltre ai 128 assist da segnalare.

Nel match valido per la sedicesima giornata del campionato polacco, contro il Pogon Szczecin, con un tiro dalla trequarti del proprio campo, Podolsky ha sferrato un tiro che rimarrà nella storia. La potenza del suo sinistro è da capogiro e tutti si sono ritrovati a bocca aperta e con le mani sulla testa per ciò che hanno visto.