Covid, Domenico Arcuri indagato a Roma: accuse pesanti

L’ex commissario per l’emergenza Covid, Domenico Arcuri, risulta indagato dopo alcuni accertamenti coordinati dalla Procura di Roma: accuse pesanti.

Arcuri indagato a Roma
Arcuri indagato a Roma (Youtube)

Domenico Arcuri è indagato dalla Procura di Roma. Una notizia pesante per l’ex commissario all’emergenza Covid, che è finito in una inchiesta nella capitale. L’accusa è di peculato e abuso d’ufficio. Ed è relativa ai mesi in cui Arcuri ha gestito l’emergenza sanitaria in Italia. Dopo gli accertamenti coordinati dalla procura di Roma, arriva quindi la notizia che si configura all’interno di una inchiesta sulla fornitura delle mascherine. 

Arcuri indagato e interrogato a Roma: “Atteggiamento collaborativo”

Domenico Arcuri è stato ascoltato dai pubblici ministeri Varone e Tucci della Procura di Roma. L’inchiesta è relativa al caos mascherine, e si configurano i reati di abuso d’ufficio e peculato. Ansa riporta la comunicazione dell’ufficio stampa dell’ex commissario all’emergenza, secondo il quale è stato finalmente “possibile un confronto e un chiarimento che Arcuri auspicava da molto tempo con l’Autorità Giudiziaria”.

Leggi anche: Assurdo a Monza: in carcere 12 anni dopo per un errore dell’avvocato

“Sin dall’origine – si legge – Arcuri ha avuto un atteggiamento collaborativo al dine di fare definitivamente luce su quanto accaduto”. L’indagine, secondo quanto riferito sempre dall’Ansa, coinvolgerebbe anche un giornalista della Rai e alcuni imprenditori.

Impostazioni privacy