Serie A, la Lazio si aggiudica il primo Derby della stagione ai danni della Roma: nel frattempo arriva la sesta vittoria consecutiva per il Napoli di Luciano Spalletti. Tutti gli altri risultati della domenica

Maurizio Sarri e l’aquila Olimpia (screenshot video YouTube)

La sesta giornata del campionato di Serie A si concluderà questa sera con il posticipo tra Venezia e Torino. Sabato si sono disputati tre match (Spezia-Milan 1-2, Inter-Atalanta 2-2 e Genoa-Hellas Verona 3-3), ieri sei incontri. Ad aprire i giochi, verso ora di pranzo, è stata la Juventus di Allegri che conquista la seconda vittoria di fila ai danni della Sampdoria. Può sorridere poco il mister di Livorno visto che ha perso Dybala per infortunio e non potrà giocare in Champions League contro il Chelsea. 3-2 in favore dei bianconeri (reti dell’argentino, Bonucci su rigore e Locatelli, per i doriani Yoshida e Candreva).

Spettacolo al Castellani dove la neopromossa Empoli si sbarazza del Bologna di Mihajlovic per 4-2 . Ad aprire i giochi è un autorete del felsineo Bonifazi dopo neanche un minuto di gioco. Pareggia Barrow al minuto 11. Pinamonti riporta i suoi in vantaggio ad un quarto d’ora dalla fine del primo tempo. Nella seconda frazione di gara è Bajrami su rigore a portare i suoi sul 3-1. Arnautovic accorcia le distanza ma un fulmine di Ricci porta i toscani all’ottavo posto in classifica.

La Fiorentina espugna Udine, con molta fatica, per 1-0: la decide Vlahovic su rigore. Stesso risultato anche per il Sassuolo che batte la Salernitana (Berardi di testa), sempre più ultima in classifica. Dopo la scorpacciata di gol in tanti hanno aspettato le ore 18 perché in programma c’era il Derby tra Lazio e Roma.

LEGGI ANCHE >>> Serie A al via, ma è già polemica: Criscitiello contro gli arbitri – VIDEO

Serie A: Lazio, il Derby è tuo. Vola il Napoli

E’ della Lazio il primo Derby della stagione. Gli uomini di Sarri battono i giallorossi di Mourinho per 3-2. Gara spettacolare all’Olimpico di Roma dove si sono affrontate due squadre che non volevano assolutamente perdere. Pronti via ed i biancocelesti si portano in vantaggio con uno stacco imperioso di testa da parte di Milinkovic-Savic. Dopo nove minuti è l’ex di turno, Pedro, a chiudere in quel momento i giochi con un destro che non ha lasciato scampo a Rui Patricio. A pochi minuti dal termine è Ibanez ad accorciare le distanze con un colpo di testa su calcio d’angolo.

Nel secondo tempo aumentano le emozioni ed è Felipe Anderson a portare avanti i suoi sul 3-1. I “lupacchiotti” non mollano un centimetro e trovano il 3-2 con Veretout su calcio di rigore. Dopo cinque minuti di recupero l’arbitro Guida manda le due squadre negli spogliatoi: festa grande per gli uomini di Sarri che hanno festeggiato a lungo con i propri tifosi. Rabbia e delusione per il manager portoghese che si è scagliato contro il direttore di gara ed il VAR (visibilmente nervoso anche in conferenza stampa).

LEGGI ANCHE >>> Vlahovic gioiello della Serie A: ricordate cosa faceva in Primavera? VIDEO

Alle 20:45 è andato in scena il Napoli che ha conquistato la sua sesta vittoria consecutiva in campionato. Non ha nessuna intenzione di fermarsi il tecnico Luciano Spalletti che demolice il Cagliari dell’ex Walter Mazzarri. I sardi hanno pensato solamente a difendersi allo stadio ‘Diego Armando Maradona’, ma non è bastato visto che prima Osimhen e poi Insigne (su rigore) hanno consentito il successo ai partenopei.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM