Dusan Vlahovic si sta confermando, anche quest’anno, come uno dei migliori calciatori della Serie A. Ricordate cosa faceva pochi anni fa quando militava nella Primavera dei viola? Era già un campione ed una “macchina da guerra”

Dusan Vlahovic (screenshot video YouTube)

L’anno scorso, non a caso, è stato nominato come il miglior giovane della Serie A. Sarebbe assurdo dire il contrario visto che con le sue reti (ben sedici nel girone di ritorno, venti totali) ha contribuito alla salvezza dei viola che se la stavano vedendo davvero male. Stiamo parlando di Dusan Vlahovic, uno dei talenti che è rimasto in Serie A. Sì, perché oltre ai vari Donnarumma, Romero, Lukaku e Hakimi il calcio italiano ha rischiato di perdere anche il bomber serbo.

Il Manchester City ha fatto di tutto pur di portarlo in Inghilterra. Si era parlato addirittura di una offerta che si avvicinava ai 100 milioni di euro. La cosa, però, non si è concretizzata ma non è detto che in futuro il club di Guardiola possa tornare alla carica per il classe 2000. In molti, ora, stanno apprezzando le sue qualità tecniche. Altri, però, già lo conoscevano dai tempi della Primavera quando faceva ammattire le difese avversarie. Specialmente quelli del Torino che lo ricordano molto bene…

LEGGI ANCHE >>> Mercato Fiorentina, addio Vlahovic? Commisso: “Voglio che resti, ma…”

Vlahovic e quel “cucchiaio” mal digerito dal Torino – VIDEO

E’ il 12 aprile del 2019 e allo stadio ‘Filadelfia’ si sta disputando la finale di ritorno della Coppa Italia Primavera tra il Torino e la Fiorentina. Per la cronaca il match finisce 1-2 per gli ospiti. Nulla da fare per i padroni di casa nonostante il tifo assordante dei propri supporters. In quel match il centravanti serbo è una furia e non fa sconti a nessuno. Sul punteggio di 0-0 una ingenuità di Singo (ora in prima squadra nei granata) consente agli avversari di andare in vantaggio su calcio di rigore.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, Spalletti non si ferma: è 5/5. Intanto i tifosi sognano…

Sul dischetto si presenta lo stesso Vlahovic che, dopo aver subito il fallo, non ascolta nessuno e si procura il pallone perché vuole calciare stesso lui il penalty. E’ tutto pronto, fischi assordanti per il calciatore che sa gestire bene le emozioni. Parte e con un delizioso ‘cucchiaio’ porta in vantaggio i suoi. Guardare per credere:

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM