L’eurodeputata della Lega Francesca Donato consiglia al suo partito di togliere la fiducia al Governo in caso di via libera all’obbligo vaccinale.

israele vaccini
Vaccino (Youtube)

L’eurodeputata della Lega Francesca Donato consiglia al suo partito di togliere il sostegno al Governo in caso di obbligo vaccinale. “Per quanto mi riguarda – le sue parole riportate dall’Agil’annuncio del premier Draghi impone il ritiro del sostegno all’esecutivo, nel rispetto dei doveri di fedeltà alla Repubblica e alla Costituzione. Il presidente del Consiglio non può non guardare alla contrarietà della maggior forza politica del Paese. E’ intollerabile la sua indifferenza verso le nostre richieste“.

LEGGI ANCHE <<< Vaccino obbligatorio, Cacciari attacca il Governo

Salvini frena

Una richiesta che, almeno secondo quanto dichiarato da Matteo Salvini, non dovrebbe essere accettata. Il leader della Lega, intervenuto al Forum di Cernobbio, ha ribadito l’intenzione di restate al Governo “per vigilare” e si è augurato che questo esecutivo duri almeno fino al 2023.

Allo stesso tempo, però, l’ex ministro ha ribadito come il suo partito non dirà sì a tutto. Il primo no, che potrebbe portare ad una astensione in un futuro Consiglio dei ministri, è atteso all’obbligo vaccinale. “Io sono vaccinato – le sue parole riportate dall’Adnkronosma ho deciso da uomo libero e non ho nessuna intenzione di imporre la mia scelta ad altri. I governatori del mio partito sconsigliano la misura perché rischia di allontanare le persone e potrebbe registrarsi una frenata sulle somministrazione“.

La partita, però, su questo tema è ancora aperta. Nella prossima settimana il premier Draghi dovrebbe convocare una cabina di regia per fare il punto della situazione sulla pandemia e decidere le prossime mosse sull’estensione del Green Pass. Ma già in questa riunione di maggioranza si potrebbe iniziare a parlare dell’introduzione dell’obbligo. Un discorso che non si concluderà in questo incontro e molto probabilmente, viste le differenze presenti nell’esecutivo, il premier Draghi dovrà cercare di trovare un compromesso per evitare ulteriori strappi. Un tema destinato a tenere banco ancora per diverso tempo nel nostro Paese e non si escludono ulteriori proteste in futuro.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM