La Juve dopo aver scelto il nuovo direttore generale ed il nuovo presidente vaglierà un nuovo ruolo per Max Allegri.

Ieri durante un consiglio d’amministrazione straordinario, il presidente della Juventus, Andrea Agnelli ed il CdA in blocco hanno dato le proprie dimissioni. Già nella serata era stato scelto Scanavino come Direttore Generale ma nessuno era stato indirizzato alla presidenza. Quest’oggi invece è giunta la notizia ufficiale del nuovo presidente: per rivestire la carica è stato scelto dalla Exor Gianluca Ferrero. Ora il club ripartirà da Allegri e Arrivabene: il tecnico toscano svolgerà un nuovo ruolo. Ecco di cosa si tratta.

Massimiliano Allegri (Ansa foto)

La Juve riparte da Allegri e Arrivabene

Stando a quanto riferito da la Gazzetta dello Sport di oggi, in casa Juventus è tempo di rivoluzione, ma si procederà con cautela. Federico Cherubini e Massimiliano Allegri sono gli uomini da cui il club ha deciso di ripartire: infatti, sia a livello dirigenziale (per quanto concerne il ruolo di direttore sportivo) quanto in panchina (per quello dell’allenatore) la Juventus si affiderà agli stessi uomini.

Ora Max avrà, infatti, tra le mansioni quello della gestione dell’area sportiva. Non è un caso che Allegri e Arrivabene, nella mattinata di ieri, si fossero riuniti insieme ai loro più stretti collaboratori per pianificare i prossimi colpi in vista del mercato di gennaio. Tuttavia, il terremoto in casa Juventus – a meno di nuovi aumenti di capitale da parte di John Elkann – ridimensionerà il mercato bianconero: si andrà, infatti verso una sessione invernale priva di colpi di scena pirotecnici. Ora è tutto in divenire: nei prossimi mesi, scopriremo cosa (ri)nascerà dalle ceneri di questa nuova Juventus, e se il nuovo ruolo di Max Allegri sia davvero nelle sue corde.