Quest’oggi è andata scena la gara del Gruppo F tra Belgio e Marocco, dove si è verificato un episodio peculiare in campo: Bounou e è stato sostituito subito dopo l’inno.

Un piccolo giallo si è verificato quest’oggi durante la gara del Gruppo F: l’estremo difensore del Marocco, Bounou ha chiesto il cambio subito dopo l’inno, mimando un giramento di testa. A suo posto è entrato il secondo Munir. Ecco cosa potrebbe essere stato ad aver causato il malessere al portiere marocchino.

Bounou
Bounou canta l’inno durante Belgio-Marocco

Belgio-Marocco: risultato a sorpresa

La Golden Generation del Belgio, la stessa che per tre anni è stata prima nel ranking FIFA come migliore nazionale, oggi è crollata sotto i colpi di un Marocco vigile e organizzato. Un Marocco trainato da una vecchia conoscenza della Serie A si è portato in vantaggio: Sabiri, con un gol su punizione – complice la papera di Courtois – ha infatti portato in avanti i Leoni di Atlante.

A dare il colpo di grazia, invece, è stata una combinazione a tre tocchi: Ziyech ha controllato perfettamente una difficile palla con la suola e poi l’ha messa in mezzo. Puntuale sulla sfera è giunto Aboukhlal, che l’ha girata perfettamente all’incrocio dei pali. Grande prova per il Marocco e vittoria meritata. Tuttavia nel pre-gara si è verificato un episodio singolare: il portiere titolare della compagine marocchino ha chiesto il cambio subito dopo l’inno.

Bounou esce dopo l’inno

Piccolo mistero in Belgio-Marocco per quanto riguarda il portiere. Tra i pali dei Leoni di Atlante non è sceso Bounou, ma il secondo, Munir El Kajoui. L’episodio si è rivelato al quanto bizzarro perché, l’estremo difensore del Siviglia non solo era nella formazione ufficiale, ma ha anche cantato l’inno insieme ai compagni. Riguardando le immagini si nota che il calciatore è andato dal tecnico mimando il suo malessere: un giramento di testa.

Le prime informazioni che sono trapelate hanno svelato che il giramento di testa sarebbe stato causato dagli antidolorifici assunti da Bounou a causa di una botta all’anca. Si attendono ovviamente degli aggiornamenti riguardante la sua situazione.