Sono usciti ieri i 31 giocatori della Nazionale Italiana scelti da Roberto Mancini per le gare amichevoli contro Albania e Austria: Alessio Romagnoli non è stato convocato.

Tra sorprese, prime volte assolute come quella del 2006 Pafundi dell’Udinese, il CT dell’Italia ha inserito i due gioiellini della Juventus Fagioli e Miretti, protagonisti assoluti delle ultime gare in campionato con i bianconeri.

Vedendo il primo scorcio di stagione tra Serie A ed Europa League, agli occhi di tutti, spicca la mancata convocazione di Alessio Romagnoli e probabilmente di Nicolò Casale: i due difensori della Lazio si sono distinti in queste prime 14 partite di Serie A portando i biancocelesti, insieme a Provedel, sul secondo gradino del podio delle difese meno battute in campionato alle spalle della Juventus con soli 8 gol incassati dalla squadra allenata da Maurizio Sarri.

Romagnoli non convocato: il pensiero di Er Faina

In difesa il CT Roberto Mancini si è affidato ad alcuni giocatori della vecchia guardia, allo zoccolo duro che ha portato l’Italia sul gradino più alto d’Europa.

“Adesso le convocazioni della Nazionale contano quel che contano… gli altri vanno a fare il Mondiale. Vorrei capire perchè si convoca Gatti, difensore della Juventus, e non si convoca Alessio Romagnoli, che ha fatto un prima parte di stagione sontuosa“.

Sicuramente, nelle due amichevoli, contro avversari sulla carta abbordabili, sarebbe stato giusto oltre a delle novità, convocare chi in questa stagione ha fatto la differenza e, al momento, Alessio Romagnoli, rientra tra quelli. Inoltre, visti gli infortuni di Lazzari, Immobile e Zaccagni, Mancini ha convocato soltanto un giocatore della Lazio: Provedel.

Social in rivolta per la mancata convocazione di Romagnoli, con i tifosi biancocelesti che hanno contestato l’inserimento di Acerbi, Bonucci o Gatti. Si tratta comunque di un “aiuto” in più per Sarri, che durante la sosta Mondiale, potrà lavorare con quasi tutta la squadra al completo.

Romagnoli non convocato: ecco alcuni tweet