Continua la sfida a distanza tra Lele Adani e Massimiliano Allegri: il noto opinionista della Bobo Tv non perde tempo per pungere il tecnico della Juventus.

Come di consueto l’ex commentatore di Sky ha analizzato il cammino della Vecchia Signora nella massima competizione europea, paragonando il cammino dei bianconeri a quello del Porto, con la squadra allenata da Coincencao capace di superare il turno (da prima del girone), nonostante le due sconfitte maturate nelle prime giornate.

Adani
Adani (ANSA)

Adani contro Allegri con un richiamo all’ultimo anno e mezzo della seconda gestione del tecnico bianconero alla Juve: l’ex difensore non ha perso tempo per sottolineare i demeriti dell’ex allenatore del Milan che ha portato la Vecchia Signora in Europa League nonostante i tre punti conquistati.

Adani contro Allegri durante la Bobo Tv

Lele Adani contro Massimiliano Allegri durante la Bobo Tv, su Twitch. Ecco le sue parole: “Il Porto ha perso le prime due partite del girone di Champions, come la Juventus, ma non ha trovato scuse e ha vinto le altre quattro, arrivando primo nel girone. Vuol dire che lo spazio c’era, se trasformi tutto sul campo. Se non trovi responsabilità da palleggiare… Con Allegri la Juve ha fatto settanta partite, ma trovatemi cinque partite buone. Lì poi puoi avere la dignità di trovare scuse, altrimenti zitti e vergognarsi”.

Allegri Juventus
Allegri Juventus (Ansa)

Ultime tre partite per i bianconeri prima della sosta per i Mondiali: la Juve potrà chiudere il 2022 almeno con dignità, visto che l’ultimo anno e mezzo della seconda gestione Allegri ha portato zero titoli nella bacheca juventina e un’immensità di passi falsi: sconfitta nella Supercoppa Italiana e in Coppa Italia e, mancato passaggio del turno agli ottavi di Champions League dopo un girone in cui i bianconeri hanno rasentato il ridicolo con i soli tre punti conquistati su diciotto a disposizione. Intanto Lele Adani continua a punzecchiare Allegri… in attesa di una pronta risposta del tecnico bianconero sul campo che possa far cambiare idea al noto commentatore.