Serata importante per la Juventus di Massimiliano Allegri. Tra meno di un’ora conosceremo il futuro del club bianconero.

La Juventus di Massimiliano Allegri sta giocando in questi minuti l’ultimo match della fase a gironi di Champions League. Il club bianconero è già eliminato dalla competizione, ma affronta il PSG di Lionel Messi e Kylian Mbappe per conquistare almeno un posto in Europa League. Serata difficile per la formazione bianconera che deve fare almeno lo stesso risultato del Maccabi Tel Aviv, impegnato in casa contro il Benfica.

Allegri Juventus
Allegri Juventus (Ansa)

Dopo i primi 45 minuti la Juventus è attualmente ancora in Europa League ma con tanta sofferenza. I francesi sono passati in vantaggio con il solito Mbappe ma la squadra di Allegri ha reagito bene ed ha trovato il pari con Bonucci, servito da Cuadrado. Nell’occasione il portiere dei parigini Gianluigi Donnarumma non è stato perfetto.

In Israele invece il match è in parità con il Benfica che è andato in vantaggio inizialmente e successivamente il Maccabi ha pareggiato su calcio di rigore. Il club padrone di casa ha inoltre sfiorato il vantaggio e al momento la permanenza del club bianconero in Europa è in forte bilico. Si deciderà tutto nei prossimi 45 minuti di gioco.

Zakaria Chelsea
Zakaria Chelsea (Ansa)

Juventus, Zakaria a segno in Champions League

Non è una situazione facile per la Juventus e per Massimiliano Allegri, ma intanto il club bianconero è protagonista di un ulteriore beffa per i match di questa sera. Nella serata di Champions ha fatto il debutto in maglia Chelsea il centrocampista svizzero Zakaria, giocatore di proprietà della Juventus. Il giocatore non aveva mai trovato spazio fino a stasera e in questi minuti ha firmato anche il suo primo gol in maglia Blues.

Il giocatore sta disputando un’ottima gara, facendo cosi ricredere (almeno per il momento) gli scettici. Il Chelsea, già qualificato, è in vantaggio per 2 a 1 contro la Dinamo Zagabria ed è proprio l’ex Juve a risultare finora decisivo. Una rete che non cambia molto al club londinese, ma che invece può rappresentare una svolta per il giocatore. Un rimpianto invece per la Juve, che, ha numerosi assenti a centrocampo e vede un giocatore di sua proprietà segnare con un’altra maglia.