Il difensore del Monza Pablo Marì ha vissuto negli ultimi giorni una delle esperienza più brutte della sua vita. 

Nelle ultime ore tutta Italia e soprattutto la Lombardia sono sotto shock. Un uomo di 46 anni, con problemi psichici, è stato protagonista di un impeto di follia ed ha accoltellato cinque persone, di cui tre gravi ed una persona poco dopo è morta. Anche il mondo del calcio è stato toccato da questa vicenda. Il difensore del Monza Pablo Mari è stata una delle cinque persone ferite, ad Assago.

Pablo mari Monza
il difensore del Monza Pablo Mari (Ansa) Erfaina

Una tragica vicenda che ha toccato anche il mondo del calcio e Marì ha rischiato grosso. L’ex Arsenal e Udinese ha raccontato la vicenda svelando di essere andato al Carrefour con la famiglia ed improvvisamente si è sentito pugnalare la schiena.

Una vicenda scioccante, ma che fortunatamente non è sfociata oltre con il difensore che non è stato lesionato in organi vitali. Il giocatore è stato operato stamattina ed il club brianzolo ha rilasciato un comunicato ufficiale.

Palladino
Palladino Monza (Ansa) Erfaina

Monza, Pablo Marì: lunghi tempi di recupero

La società lombarda ha rilasciato il seguente comunicato: “Gli specialisti dell’Ospedale Niguarda di Milano hanno effettuato stamattina l’intervento di due muscoli lesionati sulla schiena di Pablo Mari’. L’intervento è andato bene e si prevede un recupero ospedaliero di due o tre giorni”. 

Il Monza perde per un lungo periodo uno dei suoi migliori difensori con Mari’ che tornerà direttamente nel 2023. Questo infortunio prevede uno stop di circa due mesi, ma non si esclude un’assenza superiore dai campi da gioco. Il suo rientro è previsto tra gennaio e Febbraio.