Vittoria importante in Croazia per il Milan di Stefano Pioli che, ora ha tutto dalla sua parte, per qualificarsi agli ottavi di Champions League con l’obiettivo di sfruttare il fattore casa.

Successo roboante per la formazione allenata da Stefano Pioli che di fatto al 60′ ha praticamente chiuso l’incontro: le reti di Gabbia nel primo tempo, poi lo show nella ripresa con Leao, Giroud e l’autogol di Ljubicic permettono ai rossoneri di giocarsi il tutto per tutto a San Siro contro il Salisburgo che questa sera ha perso in casa 2-1 complici le reti di Kovavic e Havertz.

Milan sempre più vicino alla qualificazione agli ottavi di Champions League (ANSA)
Milan sempre più vicino alla qualificazione agli ottavi di Champions League (ANSA)

Nonostante l’assenza di Tomori, il Milan vince e convince e, soprattutto, torna al successo in Champions League (il primo in trasferta) dopo la vittoria del match di andata proprio contro i croati per 3-1.

Il Milan si qualifica agli ottavi di Champions League: ecco come

La classifica del Girone E recita Chelsea primo a quota 10, Milan secondo con 7 punti, terzo il Salisburgo con 6 punti, fanalino di coda la Dinamo Zagabria con 4.

Nell’ultima giornata si tireranno le somme di un girone molto avvincente e combattuto, con tre squadre su quattro a giocarsi la qualificazione, con il Chelsea forte delle tre vittorie consecutive e con il cambio di guida tecnica che ha permesso ai Blues di rilanciarsi in Europa.

Stefano Pioli dà indicazioni durante Dinamo Zagabria-Milan (ANSA)
Stefano Pioli dà indicazioni durante Dinamo Zagabria-Milan (ANSA)

Semplicemente, il Milan si qualifica agli ottavi di Champions League vincendo o pareggiando contro il Salisburgo che tenterà l’impresa a San Siro: gli austriaci, qualora vincessero in trasfera, supererebbero proprio i rossoneri al secondo posto e staccherebbero il pass per le migliori sedici d’Europa.