Animi accesi nel finale di Roma-Napoli con il terzino della Roma Rick Karsdorp e il direttore di gara Irrati faccia a faccia con l’olandese che ha protestato duramente.

Inizialmente si era pensato che il direttore di gara avesse estratto un cartellino rosso nei confronti dell’olandese, ma Jose Mourinho ha, in conferenza stampa, successivamente spiegato che la sanzione disciplinare fosse per uno dei suoi collaboratori. Nessun cartellino rosso nei confronti del numero 2 della Roma.

Karsdorp-Irrati
Karsdorp-Irrati

Parapiglia in Roma-Napoli: faccia a faccia tra Irrati e Karsdorp, ecco cosa rischia

Dopo il 90esimo, Karsdorp è corso dietro a Irrati, che probabilmente non si è reso conto della presenza dell’olandese. L’arbitro si è girato e la situazione è degenerata con un durissimo testa a testa tra i due.

Inoltre, involontariamente, il direttore di gara ha schiacciato lo scarpino sinistro del terzino destro della Roma che ha protestato in maniera veemente, con alcuni membri dello staff tecnico capitolino che l’hanno allontanato di petto per evitare il peggio.

Cosa rischia Karsdorp dopo il faccia a faccia con Irrati? Tutto dipenderà da cosa scriverà nel referto l’arbitro di Roma-Napoli: atteggiamento aggressivo e corpo a corpo con il direttore di gara con il terzino olandese che rischia qualche giornata di squalifica…

La spiegazione di Mourinho sul rosso a fine gara

Al termine della partita, Mourinho ha spiegato chi è stato espulso dopo il faccia a faccia tra Karsdorp e Irrati con il cartellino rosso che non è stato sventolato ai danni del terzino della Roma:

“Nel finale è stato espulso il preparatore atletico, ma Irrati ha sbagliato perché Lozano ha aggredito uno dei miei”. Attesa per il comunicato ufficiale del Giudice Sportivo che chiarirà ogni dubbio sulla questione. Un atteggiamento, quello dell’olandese, che potrebbe costare caro a Mourinho, visti i problemi sulla fascia destra complice l’infortunio del lungodegente Celik.