Tante polemiche nel post partita di Fiorentina-Inter dopo alcuni episodi arbitrali che hanno fatto discutere.

Nell’anticipo serale dell’undicesima giornata di Serie A l’Inter ha espugnato Firenze con un pirotecnico 4 a 3. La squadra di Inzaghi si è confermata ‘Pazza’ con una prestazione altalenante ed un bellissimo match che ha portato sette gol ed una rete decisiva arrivata negli ultimi secondi di gioco.

rigore screen
screen calcio di rigore

Tra i nerazzurri Barella e Lautaro Martinez letteralmente in gran forma con l’argentino scatenato con una doppietta ed un assist. La Fiorentina ha segnato una rete al novantesimo ed il club milanese ha segnato con Mkhytarian una rete che regala tre punti fondamentali alla squadra di Inzaghi.

Una vittoria per l’Inter ma tante polemiche nel post partita per alcuni episodi che hanno influenzato la gara. Grande nervosismo e turbolenti eventi al termine del match, soprattutto a causa dell’evento che ha portato al calcio di rigore siglato poi da Cabral.

Fiorentina Inter
Dimarco in Fiorentina Inter (Ansa) Erfaina.it

Fiorentina-Inter, proteste per il rosso mancato a Dimarco

I nerazzurri sono partiti benissimo con le reti di Barella e Lautaro Martinez e l’Inter sembrava quasi in controllo del match quando alla mezz’ora di gioco Dimarco è entrato in maniera scomposta e fuori tempo su Bonaventura, causando cosi il calcio di rigore, poi siglato dal centravanti viola.

L’arbitro, servendosi del Var, ha assegnato il calcio di rigore ma incredibilmente non ha espulso Dimarco. Il difensore nerazzurro non è stato punito con alcuna sanzione, oltre al rigore, e tutto ciò ha scatenato le proteste viola. Nel post partita l’ex arbitro Luca Marelli è apparso incredulo a DAZN: “Non ci sono dubbi che questo sia un intervento da cartellino rosso, è incredibile non sia stato dato”.