In molti ricorderanno il film cult ‘Scarface’, con un immenso Al Pacino interpretare il ruolo di Tony Montana.

Giunto all’apice del suo successo – prima di entrare nel vortice del declino che lo vedrà infine morire trivellato sotto effetto di copiosa cocaina – il personaggio inventato da Brian De Palma acquista una tigre, a testimonianza del proprio potere.

Ebbene, in Cambogia un cinese residente nella capitale di Phnom Penh ha deciso di optare per un acquisto simile.

Un leone, al posto di una tigre.

E non per mostrare la propria forza economica / sociale, ma per intrattenere i propri follower su TikTok.

Una scelta opinabile che però aveva riscosso un grande successo: in molteplici clip il leone – di soli 18 mesi – sembra semplicemente un grande gatto.

Ma dietro il comportamento innocuo del grande felino, ci sono grandi maltrattamenti: basti pensare che per evitare che un giorno potesse far mare a qualcuno, il leone è stato privato di zanne e artigli.

Come riferito dall’account Twitter dell’associazione Wildlife Alliance (che si occupa della difesa della natura in terra cambogiana e di cui vi incorporiamo il post seguente) le autorità locali – dopo diverse settimane di indagini – hanno fatto un raid nella abitazione del proprietario del leone, confiscandolo.

Per la rabbia degli utenti che amavano vedere il leone ma, probabilmente, per la felicità dello stesso animale.

Che adesso – pur con le difficoltà del caso, legate alle succitate “modifiche” effettuate dal padrone dell’animale – sarà reinserito nel suo ambiente naturale.