Intervista di Enrico Camelio in esclusiva a Simone Pillon, politico italiano della Lega Nord che ad Erfaina.it ha toccato diversi argomenti commentando il Ddl Zan, dalle adozioni alla famiglia fino ad arrivare alla libertà d’espressione. 

Intervista esclusiva a Simone Pillon

Il politico italiano Simone Pillon ha parlato in esclusiva ad Erfaina.it commentando il Ddl Zan e toccando diversi argomenti di interesse. Qui alcuni passaggi: “Ognuno nel suo privato deve essere libero di fare quello che vuole e ci mancherebbe altro, ma da lì a limitare la liberta d’espressione che è il sale della democrazia credo che ne passi. Ovviamente non c’è la libertà di insultare l’altro, ci sono leggi che puniscono questo. Essere liberi di dire di essere contro l’adozioni gay, credo che sia una manifestazione democratica”.

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVA CON GIANCARLO BORNIGIA

Pillon ha poi proseguito: “Dire di essere contro è perché si vuole tutelare il diritto del bambino per cercare di ripristinare quella coppia genitoriale formata da mamma e papà che è a presidio e garanzia della crescita equilibrata di un bambino. Che modifiche farei al Ddl Zan? Se si tratta di aumentare le pene su chi è talmente delinquente siamo d’accordo. Lasciamo però la libertà ad un bambino di crescere da bambino ed ad una bambina di crescere da bambina, oltre alla libertà di dire che siamo per la famiglia naturale e contro genitore 1 e genitore 2″.

Enrico Camelio