Nel fallo di mano di Cuadrado il riassunto della stagione bianconera. Poco dopo il pareggio di Kean, il colombiano commette una clamorosa ingenuità: ne deriva un calcio di rigore, trasformato da Joao Mario che permette ai lusitani di portarsi nuovamente in vantaggio.

L’arbitro nè tantomeno il Var lo perdonano: la frittata è fatta. Poco dopo il fischio di Jovanovic ne segue un parapiglia tra Cuadrado e Bonucci che si scontrano duramente e volano alcuni spintoni tra i due.

Cuadrado contro Bonucci in occasione del rigore fischiato al Benfica
Cuadrado contro Bonucci in occasione del rigore fischiato al Benfica

Il colombiano sa di averla combinata grossa: si arrabbia con tutti, discute animatamente con il direttore di gara a più riprese, con Cuadrado che si scaglia contro Bonucci il quale lo invita a calmarsi e non protestare.

Cuadrado contro Bonucci: la Juve eliminata dalla Champions League

Una doccia fredda la follia di Cuadrado visto che la Juventus aveva pareggiato da poco con  l’ausilio del Var che di fatto ha convalidato la rete a Kean.

Un match che sembrava essere stato riacciuffato dopo il gol del vantaggio di Antonio Silva che aveva portato il Benfica in vantaggio. Dal rigore di Joao Mario, un monologo dei lusitani che si sono addirittura portati sul 4-1 ad inizio secondo tempo con Rafa Silva.

I commenti sui social distruggono sia il colombiano che il capitano della Juventus tra i principali colpevoli della disfatta in terra portoghese tra cui spicca su Twitter un eloquente “Bonucci e Cuadrado hanno dato tanto alla Juve e per questo vanno ringraziati. Oggi non ne sono più all’altezza, giocatori finiti. Accompagnarli alla porta”.