Sembra essere vicino alla risoluzione il caso di Laura Ziliani. Ci sono i primi fermi con l’accusa di omicidio.

Polizia italiana
Polizia italiana (screenshot video YouTube)

Nuova svolta nel caso di Laura Ziliani. Nelle prime ore di venerdì 24 settembre 2021 la Procura ha deciso di emettere un mandato di custodia cautelare nei confronti delle due figlie e del fidanzato della maggiore. I tre, come riportato da La Repubblica, sono accusati di omicidio volontario, aggravato dalla relazione di parentela con la vittima, e di occultamento di cadavere.

Nelle prossime ore i tre saranno ascoltati dagli inquirenti per provare a ricostruire meglio quanto successo in quel sabato 8 maggio. I punti da chiarire sono ancora diversi, nonostante il ritrovamento del cadavere lo scorso agosto, ma la vicenda sembra essere ormai vicina alla conclusione visto che ci sono i primi fermi.

LEGGI ANCHE <<< Brescia, nessuna traccia di una donna scomparsa: figlie indagate

La scomparsa di Laura Ziliani

Polizia
Polizia (screenshot video YouTube)

Il caso di Laura Ziliani per diversi mesi è stato sulle pagine dei quotidiani (e non solo). Le tracce della donna si sono perse nella mattinata di sabato 8 maggio 2021, giorno che ha visto la donna uscire di casa per una passeggiata e non ritornare più a casa.

Sono state proprio le figlie a presentare la denuncia, ma le prime ricerche non hanno dato risultato. La prima svolta il 23 maggio quando è stata trovata una scarpa bucata. La seconda l’8 agosto con il rinvenimento del cadavere della donna con addosso solamente la biancheria. Il corpo non presentava segni di violenza, ma erano presenti delle tracce di benzodiazepine che l’avrebbero stordita.

LEGGI ANCHE <<< Bambina incastrata con la testa tra le sbarre di una ringhiera, dove è successo

Secondo una prima ricostruzione, ancora da confermare, le figlie avrebbero messo questa sostanza in un bicchiere e data alla donna poco prima di uscire. Uno stato fisico che ha provato la caduta nella vegetazione vicino al paese e la morte. Nella giornata di venerdì 24 settembre i primi fermi e in manette sono finite le figlie più grandi più il fidanzato della maggiore. Un caso che sembra essere davvero vicino alla conclusione.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM