Il ministro dell’istruzione Bianchi chiarisce i passaggi a cui è pronto il governo in tema di vaccino obbligatorio a scuola.

Vaccino scuola
Il ministro Bianchi chiaro sull’obbligo del vaccino a scuola (screenshot video YouTube)

“Laddove vi fossero dei rischi noi useremo tutti gli strumenti a nostra disposizione”. Parole del ministro all’istruzione Bianchi, che in un’intervista a Sky Tg 24 ha chiarito quale potrebbe essere il percorso istituzionale in termini di sicurezza tra i banchi. Come è noto tutto il personale ormai ha incassato la richiesta del Green pass obbligatorio, ma il prossimo passaggio potrebbe essere la vaccinazione per gli studenti. E il ministro non la esclude. “Come ha riferito il presidente del Consiglio – ha affermato Bianchi – siamo pronti a ricorrere ad ogni condizione utile per avere scuole sicure. Non ultima quella di fare appello alla maturità dei ragazzi, che hanno già risposto in maniera importante ai nostri inviti alla vaccinazione”.

Leggi anche: Obbligo vaccinale, eurodeputata della Lega: “Stop sostegno al Governo”

Il tema è caldissimo, perché il ritorno tra i banchi è imminente e segna sempre un passaggio fondamentale nella lotta alla pandemia. “La sicurezza è la condizione per avere un rilancio immediato del nostro paese – ha affermato Bianchi – e il governo responsabilmente utilizzerà tutti gli strumenti, chiaramente dopo le opportune verifiche”. Poi Bianchi spiega meglio le misure e le deroghe. “C’è obbligo della mascherina – questo è evidente -, ma in una classe in cui tutti sono vaccinati c’è la possibilità di toglierla”. E intanto potrebbero arrivare decreti imminenti per regolamentare l’inizio della scuola, passaggio fondamentale in un settembre caldissimo sul fronte degli obblighi.