Il ritorno di Massimiliano Allegri alla Juventus ha suscitato clamore e molti si sono chiesti come mai il tecnico abbia preferito i bianconeri al Real Madrid.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri (Getty Images)

Il tecnico livornese era al centro di una vera e propria bagarre di calciomercato, prima che prendesse la via che lo riportava alla Continassa. La prima a farsi sotto era la Roma che aveva in programma di prendere un grande allenatore dopo la stagione complicata appena terminata. La nuova proprietà voleva un vincente e aveva sondato per Allegri, trovando anche disponibilità al dialogo, per poi virare su Maurizio Sarri e cogliere al volo l’opportunità José Mourinho fornita da Jorge Mendes.

LEGGI ANCHE >>> Dzeko colpo per la Juventus

Si era parlato a lungo poi dell’Inter. A Milano c’era la volontà di rompere con Antonio Conte, per i troppi problemi causati in un biennio che era culminato comunque nella vittoria dello Scudetto. La società aveva allarmato Conte con la notizia di un ridimensionamento più sostanzioso di quanto realmente sarà e facendolo di conseguenza fuggire. Max era stato corteggiato a lungo anche se sembrava prevalere il Real Madrid che offriva anche più soldi. Ma come è riuscita a prevalere la Juventus?

Allegri alla Juventus, ecco cosa ha cambiato tutto

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri (Getty Images)

La scelta di Massimiliano Allegri alla Juventus è dipesa da una proposta impossibile da rifiutare. I bianconeri infatti gli hanno proposto un ruolo alla Ferguson che per anni decise tutto in casa Manchester United. Si apre dunque una nuova storia in Italia con il primo tecnico manager della storia in grado di guidare anche le operazioni di calciomercato oltre che la squadra sul rettangolo verde di gioco. Una rivoluzione che dunque apre nuovi scenari nel calcio nostrano e soprattutto in casa della Vecchia Signora.

LEGGI ANCHE >>> Cristiano Ronaldo va via?

E dire che Max Allegri è tornato a Torino con un’idea precisa quella di ritornare a vincere e per farlo chiederà nuovamente l’acquisto di un calciatore importante come Sergej Milinkovic-Savic della Lazio. Il centrocampista è un obiettivo concreto di calciomercato molto importante, pronto a dare un salto di qualità al reparto più in difficoltà nella scorsa stagione per l’assenza proprio di peso specifico.

Enrico Camelio