Edin Dzeko alla Juventus? Stavolta pare si faccia davvero. Il Corriere dello Sport titola “Dzeko, ci prova Max”. L’affare è complicato, ma i bianconeri ci stanno lavorando.

Edin Dzeko
Edin Dzeko (Getty Images)

Nuova estate, nuova sessione di calciomercato, altri mesi col tormentone Edin Dzeko. Il bosniaco è ormai diventato uno di quei calciatori che è sempre sulla bocca di tutti, pronto, pare, a cambiare maglia da un momento all’altro. C’era stato prima l’Inter pronto a prenderlo per fargli fare da vice Romelu Lukaku nell’estate 2019. L’impossibilità di acquistare Mauro Icardi aveva però fatto saltare tutto. Poi l’anno scorso l’ex Manchester City era stato a un passo dalla Juventus fortemente richiesto da Andrea Pirlo. I giallorossi però esitarono troppo, impossibilitati a trovare un sostituto all’altezza, e la vecchia signora virò su Alvaro Morata.

Alla fine però è rimasto sempre in giallorosso continuando a fare quello che meglio gli riesce, cioè segnare. Giocatore dotato di un fiuto del gol da fenomeno ha dimostrato in carriera di essere un top player per l’attacco anche se a marzo ha compiuto 35 anni. E quest’estate? Nemmeno è iniziata la sessione di calciomercato e le voci si rincorrono, lascerà davvero la Roma?

Edin Dzeko alla Juventus, Allegri ci pensa

Edin Dzeko
Edin Dzeko (Getty Images)

Col ritorno di Massimiliano Allegri alla Juventus e il probabile addio di Cristiano Ronaldo i bianconeri potrebbero rinfoltire l’attacco con l‘arrivo proprio di Edin Dzeko. Secondo quanto ci risulta le possibilità sono alte, anche se il nodo dell’ingaggio rimane da discutere. A 35 anni infatti 7.5 milioni di euro netti all’anno possono essere troppi anche per i bianconeri.

LEGGI ANCHE >>> Il futuro di Cr7

LEGGI ANCHE >>> Giroud al Milan?

C’è poi da aggiungere che Dzeko ha avuto una discussione accesa con Paulo Fonseca durante l’anno che gli è costata la fascia da capitano. Il clima nella capitale dunque non è tra i più distesi e il calciatore bosniaco sarebbe felice di giocare in una squadra importante come la Juventus. L’ipotesi è quella di un biennale spalmando un po’ l’ingaggio da lui percepito.