Continuano le polemiche in casa Manchester United sul caso Ronaldo. La critica arriva da un ex calciatore.

Ormai, la miccia è accesa e la situazione è pronta ad esplodere da un momento all’altro. Le parole sono scorse come i fiumi, che stanno divenendo in piena, creando scompiglio in tutto l’ambiente. Il mondiale potrebbe essere uno spartiacque determinante per le sorti del calciatore, che sembra prendere una strada lontana da quella inglese in Premier League.

Ronaldo in allenamento col Portogallo
Cristiano Ronaldo col Portogallo (AnsaFoto)

Si è parlato tutta l’estate di un approdo di Ronaldo in vari club, anche quelli nostrani. Dalla Roma, fino al Napoli, ma la destinazione più papabile sembra essere un ritorno in patria. L’agente Mendez, di certo, avrà il suo bel da fare in questo periodo di sosta, dovuto ai mondiali in Qatar. Ma, intanto, arrivano indicazioni da parte degli ex storici dei red devils, che stanno cercando di far sapere il loro punto di vista sulla questione.

Il caso Ronaldo sta esplodendo

Durante varie uscite pubbliche, il talento portoghese è riuscito a mettersi contro gran parte dell’ambiente. Ronaldo ha preso di mira alcuni ex compagni di squadra, oltre che i molti soggetti all’interno della società. Fra questi ultimi, c’è l’allenatore Ten Hag, che stenta a schierarlo titolare in Premier, lasciandogli spazio solamente nei match contro le squadre inferiori dell’Europa League.

Un passo indietro per il calciatore che non ci sta, dato che è un pluricampione, anche di Champions League, e visti i trofei, di cui molti personali in termini di Palloni d’oro, che detiene nella propria bacheca.

Tutto ciò sta divenendo molto scomodo, specie a livello mediatico. Il nome del calciatore è, ormai, tutti i giorni all’interno delle pagine dei giornali. A mettere ulteriore benzina sul fuoco, poi, ci sono tutti gli attori chiamati in causa in questo caos.

L’ex del Manchester parla di Ronaldo

Quando si prendono di mira le bandiere di una squadra, è logico portarsi dietro l’astio di tutto l’ambiente che gli gira intorno. Inoltre, soggetti presi in causa, come Rooney o Neville, sono molto amati dai tifosi e possono permettersi di esternare tutto il loro disappunto in merito a questa scabrosa situazione.

Neville del Manchester
Gary Neville col Manchester United (AnsaFoto)

A rilasciare un’intervista a Sky Sports è stata una delle bandiere più amate in casa Manchester United, ossia l’ex giocatore Gary Neville. Il passato difensore della squadra ha anche dato ragione, su alcuni punti, a Cristiano Ronaldo, ma non ha assolutamente apprezzato il suo atteggiamento. “Lo United deve mandarlo via”, ha fatto sapere Neville. “Non si può permettere ai dipendenti di parlare male dell’azienda in cui lavorano”, ha poi concluso.