Dramma a Torino dove un uomo ha tentato di uccidere la sua compagna dopo una violenta lite. Le condizioni della giovane sono gravissime, tanto è vero che è stata trasportata in codice rosso all’ospedale piemontese. A riportare questa notizia è il sito ‘TgCom24’

Pronto Soccorso (screenshot video YouTube)

Solamente le urla che hanno sentito i vicini hanno fatto in modo che sul posto arrivassero immediatamente i soccorsi. Ci troviamo a Torino, precisamente a Caluso (a via Martiri d’Italia 3), dove una donna di soli 21 anni sta lottando tra la vita e la morte dopo essere stata accoltellata dal suo compagno.

Quest’ultimo l’ha colpita con diverse coltellate, poi ha tentato il suicidio bevendo della varichina. Andiamo con ordine: il tutto è successo nella serata di ieri, venerdì 24 settembre, dopo una violenta lite tra i due (si presume sia dovuto alla gelosia). A quel punto il nigeriano di 23 anni ha preso un coltello da cucina ed ha colpito ripetutamente la sua connazionale.

LEGGI ANCHE >>> Femminicidio, gaffe clamorosa della Palombelli: web inferocito VIDEO

Torino, accoltella compagna per gelosia: è in codice rosso

Sul posto è arrivato subito il personale dell’ambulanza che ha trasportato la donna in ospedale e in codice rosso. Le sue condizioni sono gravissime. Sono stati proprio i vicini di casa a chiamare il 122 per le urla disperate della ragazza. In questo momento entrambi si trovano all’ospedale di Chivasso. La loro prognosi resta riservata. L’uomo, però, è sorvegliato dalla presenza delle forze dell’ordine.

LEGGI ANCHE >>> Femminicidio, la Palombelli rifiuta le accuse: “Dette cose false” – VIDEO

Tanti, troppi i casi di femminicidio che si stanno ascoltando dall’inizio dell’anno. Basti pensare che siamo già al numero 84. L’ultimo proprio pochi giorni fa nel vicentino. Il ministro Lamorgese è stata molto chiara sui femminicidi: “Bisogna estendere l’arresto obbligatorio e dare degli indennizzi più sostanziosi alle donne che ne hanno bisogno“. Il tutto se ne è parlato durante un convegno che si è tenuto pochi giorni fa e che ha preso il nome di “Femminicidi: prospettive normative“.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM