Novak Djokovic nella bufera. Dopo la finale persa nell’US Open si torna a parlare nuovamente del tennista serbo. Questa volta, però, il tennis non c’entra nulla. Si è fatto immortalare in una FOTO con un soldato del massacro di Srebrenica

Djokovic in conferenza
Djokovic torna a parlare in conferenza stampa (screenshot Youtube)

Si torna a parlare nuovamente di Novak Djokovic. Il tennista serbo, uscito sconfitto nella finale dell’US Open di poche settimane fa, è nella bufera per una foto che lo riguarda e che è stata scattata nei giorni scorsi. Attualmente si trova in vacanza in Bosnia-Erzegovina, dopo gli ultimi impegni che ha svolto con il suo lavoro. A far discutere, però, è proprio quell’immagine che in tanti hanno notato e che non hanno per nulla digerito.

Il 34enne nativo di Belgrado è stato fotografato con uno dei militari che ha partecipato ad uno dei più grandi genocidi che si siano verificati a a Srebrenica. Stiamo parlando della guerra che si verificò in Bosnia e dove morirono più di 8000 persone, tra civili e non. Il nome di questa persona è Milan Jolovic, ex appartenente all’unità paramilitare della ‘Drina Wolves‘. Quest’ultimo, però, non è mai stato condannato per crimini di guerra.

LEGGI ANCHE >>> Djokovic spaventa i tifosi: dopo gli Us Open era quello che tutti temevano

Djokovic e quella FOTO che ha scatenato polemiche

Quell’immagine è stata scattata lo scorso 18 settembre. Subito dopo ha fatto il giro del web e gli utenti non hanno per nulla perdonato quello che hanno visto. In tanti si sono lamentati con lui, commentandolo su altri post sul suo profilo ufficiale Instagram. Una foto che è stata pesantemente criticata nei Balcani. Non una nuova uscita per il tennista che era stato già criticato per aver organizzato l’Adria Tour.

LEGGI ANCHE >>> US Open, avanza Berrettini: ai quarti ci sarà la rivincita di ‘Wimbledon’

Cos’è? Un torneo di tennis che è stato svolto nel giugno del 2020 che si è svolto a Belgrado, Serbia e Zara e che è stato organizzato proprio da Djokovic. Ha fatto molto discutere visto che è stato organizzato durante una pandemia. Parlando di Covid ed altro, il 34enne è conosciuto per essere uno dei sostenitori “No-vax“. Questa la foto in cui è immortalato con il militare:

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM