Era nel treno con regolare biglietto, ma non aveva il ‘Green Pass’. Subito dopo essersene accorto il controllore ha deciso di punire il passeggero in questo modo. Non sono mancate le polemiche

Green Pass
Green Pass, da domani scatta la fase due (screenshot video YouTube)

Alla fine è successo, Da poche ore, infatti, è diventato obbligatorio accedere nei treni minuti di ‘Green Pass‘. Senza non si può assolutamente viaggiare. Ed è capitato ad un passeggero di 40 anni che è stato fatto scendere dal controllore dal treno ‘Frecciabianca‘ che porta da Roma a Milano. E’ successo nella giornata di ieri, intorno all’ora di pranzo, nella stazione di Pavia. L’uomo (originario del Pakistan) non aveva il certificato verde ed è stato gentilmente portato fuori dal mezzo di trasporto durante la sosta.

LEGGI ANCHE >>> Green Pass obbligatorio a scuola, la decisione del Tar

Questa notizia ha fatto subito il giro del web e non sono mancate le polemiche. Tantissimi gli utenti che hanno riportato questo articolo e si sono scagliati contro questa decisione. Altri, invece, sono assolutamente d’accordo visto che sono state eseguite alla perfezione le regole che sono state emanate.

Senza Green Pass, controllore fa scendere passeggero dal treno

Il controllore, nel momento della visualizzazione dei biglietti, ha notato che il passeggero non era munito di ‘Green Pass’. Sul posto sono arrivati anche gli agenti della Polfer. Non è servito avere il biglietto, ora serve anche la documentazione del certificato verde che serve per dimostrare di aver: o effettuato la dose del vaccino per contrarre il virus, il tampone negativo nelle 48 ore precedenti, oppure se il soggetto è completamente guarito dal virus che lo ha colpito.

LEGGI ANCHE >>> Scuola, dal Green Pass alla mascherina: tutte le regole per il ritorno

Così come riporta il sito ‘MilanoToday‘, il treno dopo pochi minuti è subito ripartito senza il 40enne pakistano che è dovuto scendere alla stazione di Pavia.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM