Biden assicura che gli Usa si ritireranno dall’Afghanistan il 31 agosto e spiega i motivi: sarà rispettata la deadline dei talebani. 

Joe Biden
Joe Biden chiarisce i termini della deadline in Afghanistan, che gli Usa rispetteranno (sceenshot video YouTube)

Biden è stato chiaro, ed ha risposto ai messaggi diretti in arrivo dei talebani. Il timore di una proroga nella deadline imposta per il ritiro degli Usa dall’Afghanistan è stato allontanato proprio dal presidente in prima persona. Nonostante la richiesta di Boris Johnson di allungare i termini per il ponte aereo che riporterà in patria le persone in Gran Bretagna e Stati Uniti, non si andrà oltre la data del 31 agosto, imposta proprio dai talebani. “Abbiamo evacuato più di 70 mila persone – ha sottolineato Biden – e solo ieri più di 19 voli militari hanno trasportato 6400 passeggeri”.

Leggi anche: Afghanistan, linea comune Biden e Johnson sull’evacuazione: cosa accade

Il presidente poi chiarisce i motivi della fretta e della volontà di rispettare la data. “Bisogna collaborare per portare fuori le persone in maniera efficiente e sicura, tenendo presente che ogni giorno di operazioni in più comporta rischi per le nostre truppe”. Un modo evidente per mantenere gli equilibri con i talebani, ai quali però arrivano messaggi diretti. “Chiederemo a tutte le parti in Afghanistan di lavorare in buona fede – è chiarito nel documento a margine del G7e bisogna garantire la sicurezza anche dei cittadini stranieri per evitare crisi umanitarie. Auspichiamo un governo inclusivo che veda la partecipazione di di donne e minoranze e che dovrà rispettare obblighi e impegni contro il terrorismo”. Alzano la voce le nazioni che hanno preso parte al G7, cercando però di preservare un equilibrio molto sottile. Che fino al 31 agosto, giorno della deadline, rischia di saltare.