Gasperini risponde a Gomez in un’intervista a La Gazzetta dello Sport: “I suoi comportamenti erano diventati inaccettabili”.

Gian Piero Gasperini
Gian Piero Gasperini (screenshot video YouTbe)

La replica di Gasperini al Papu Gomez è arrivata a La Gazzetta dello Sport. Il tecnico dell’Atalanta ha smentito la ricostruzione fatta dall’argentino: “I comportamenti e gli atteggiamenti, in campo e fuori, erano diventati inaccettabili sia per me che per i compagni. L’aggressione è sua e non mia, ma non è questo il vero motivo per cui è andato via da Bergamo. La cessione è dovuta al fatto che ha mancato gravemente di rispetto alla famiglia Percassi. Mi auguro che Gomez possa far parlare ancora una volta per le prestazioni, come faceva all’Atalanta”.

LEGGI ANCHE <<< Atalanta, Gomez shock: “Gasperini ha cercato di aggredirmi fisicamente…”

Le parole di Gomez

Le dichiarazioni di Gasperini sono arrivate dopo quelle di Gomez ai microfoni della Nacion: “Nella partita di Champions non ho ascoltato una indicazione del mister. A dieci minuti dal termine il mister mi ha chiesto di spostarmi sulla destra, anche se sulla sinistra facevo molto bene e gli ho detto di no. In quel momento avrei capito che mi avrebbe sostituito perché lo hanno visto tutti e sentito grazie alle telecamere. Una volta entrati negli spogliatoi i toni si sono accesi e ha cercato di aggredirmi […]. Poi alla fine Percassi ha scelto lui“.