Un agente della Polizia Stradale di 37 anni, Marino Terrezza, è morto a Posada in Provincia di Nuovo mentre soccorreva un automobilista in panne. I drammatici dettagli

Marino Terrezza

Un poliziotto della Stradale di Siniscola, Marino Terrezza di 37 anni, è morto oggi, mercoledì 28 luglio a Posada, in Sardegna, nell’adempimento del proprio dovere.

L’agente, originiario di Cassino, ma residente ad Orosei in Provincia di Nuoro era in servizio di pattuglia sulla Strada Statale 131 Diramazione Centrale Nuorese quando si è accorto che un auto era rimasta in panne. Aveva forato una gomma.

—>>> Leggi anche Incendi in Sardegna, quanto ci vorrà per recuperare l’ambiente

L’agente ed il collega di pattuglia si sono prontamente fermati per prestare soccorso e al tempo stesso organizzare la viabilità. L’obiettivo era quello di mettere in sicurezza l’automobilista del mezzo in panne.

Morto travolto da un furgone l’agente Marino Terrezza

Ma nonostante le chiare indicazioni di pericolo un furgone sopraggiunto a grande velocità, al fine di evitare di tamponare un altro mezzo, lo ha centrato in pieno sbalzandolo fuori dalla sede stradale per oltre quindici metri.

L’agente Marino Terrezza è morto praticamente sul colpo. Inutili i tentativi di soccorso da parte dei colleghi, dell’automedica e dell’elisoccorso del 118 della Regione Sardegna che hanno tentato per oltre un’ora le manovre di rianimazione. L’agente aveva battuto violentemente la testa ed aveva riportato diversi altri traumi interni. Il decesso è stato dichiarato alle ore 9.

Sulla vicenda, allo scopo di individuare le responsabilità penali, stanno indagadando i Carabinieri della compagnia di Siniscola e la squadra addetta ai rilievi del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Nuoro. L’agente lascia la moglie ed un figlio.