E’ tempo di progettare le vacanze, anche se l’incubo Covid non è per nulla finito. Anzi, con la variante Delta la paura aumenta sempre di più. In attesa di ritornare ad una vita “normale”, prima che iniziasse la pandemia, oggi sveleremo quali sono gli aeroporti più pericolosi. Perché? Esistono direte voi? Purtroppo sì. Senza perdere ulteriormente tempo, vediamo quali sono:

Aeroporti più pericolosi al mondo (screenshot video YouTube)

Aeroporto di Koro nelle Figi: stiamo parlando dell’unico che si trova nell’isola. Situato vicino al mare, la compagnia è la Northern Air. Il fatto che si trovi tra il mare e la montagna significa solamente una cosa. Quale? Che per gli atterraggi può essere utilizzato solamente in direzione est-ovest. Per i decolli, invece, ovest-est (montagna-mare). La caratteristica principale è che ha una pendenza collinare. Molto pericoloso per i piloti.

Aeroporto di Akureyri in Islanda: si trova nella città di Akureyri. La compagnia è Isavia. Si trova a pochi chilometri da un vulcano in eruzione. Basti pensare che nel 2010 le ceneri emesse hanno interrotto l’attività degli aerei. Decollare ed atterrare è pericolosissimo per i piloti.

 Aeroporto John Wayne, Santa Ana, California, USA: considerato uno dei più spaventosi al mondo sia per la vicinanza alle montagne, sia per la pista stretta e coperta di ghiaccio. In questo aeroporto ci sono dei requisiti molto importanti in termini di rumore. Ovvero? I piloti iniziano i loro decolli alla massima potenza, con un angolazione che va tra i 20° e i 25°, prima di ridurre la potenza del motore al 15%.

Aeroporto internazionale Don Muang in Thailandia: caratteristiche? Campo da golf che separa le due piste parallele.

Aeroporto di Longyearbyen in Norvegia: è costruito sul ghiaccio. Di notte non si può volare per via della scarsa luce in pista.

Aeroporto di Skiathos in Grecia: il decollo è complicatissimo. Pista corta e stretta. Non solo: gli aerei devono atterrare a pochi metri dalla strada principale.

Aeroporto internazionale di San Diego, California, USA: uno dei più pericolosi degli Stati Uniti. Gli aerei volano sopra gli edifici. L’aeroporto, inoltre, si trova ai piedi delle montagne.

Aeroporto di Tioman in Malesia: pista a senso unico, si decolla e si atterra in una unica direzione.

LEGGI ANCHE >>> Grecia, 400 ragazzi italiani pronti per la vacanze: Farnesina lancia l’allarme

Aeroporti più pericolosi al mondo (screenshot video YouTube)

Aeroporto di Lanzarote in Spagna: il vento è molto forte ed è un vero problema per i piloti. Non solo: alla fine della pista c’è l’acqua del mare.

Aeroporto di Washington Reagan negli Stati Uniti: ci sono due motivi principali per cui è pericoloso. Il primo è che i piloti devono manovrare per evitare di volare sopra le no-fly zone come la Casa Bianca. Il secondo è per il clima: specialmente in inverno dove si forma il ghiaccio.

Aeroporto di Matekane Air Strip in Africa del Sud: si trova su un altopiano di una montagna ma è anche circondato da una catena montuosa.

Questi, invece, sono gli altri aeroporti più pericolosi al mondo:

Daocheng Yading (Cina), Rocky Gutierrez, Sitka, Alaska, (Stati Uniti), Scandinavian Mountains (Svezia), Isola di Mykonos (Grecia), Tivat (Montenegro), Yeager di Charleston, West Virginia (Stati Uniti), Aden (Yemen), Manakara (Madagascar), regionale di Telluride, Colorado (Stati Uniti), Malé (Maldive), Black Rock City, Nevada (Stati Uniti), Narsarsuaq (Groenlandia), Harstad a Narvik (Norvegia) e Denver (USA).