Grecia, 400 ragazzi italiani sono pronti a partire ed a trascorrere le vacanze fuori dal loro Paese. La Farnesina, però, lancia l’allarme

Farnesina (screenshot video YouTube)

Una società di vacanze ha organizzato un viaggio per 400 ragazzi che sono diretti in Grecia, con la partenza datata il 27 luglio. La Farnesina, però, ha lanciato l’allarme di un possibile “rischio sanitario” visto che nel Paese i casi, dovuti alla variante Delta, stanno aumentando giorno dopo giorno. Il Ministero degli affari esteri, inoltre, ribadisce ai viaggiatori di “dotarsi di una assicurazione sanitaria che copra i rischi per il Covid-19“. Ricordiamo che una “nota di cautela” era stata già emanata lo scorso 14 luglio.

LEGGI ANCHE >>> Covid, scatta il coprifuoco a Mykonos: le decisioni del governo ellenico

Non solo: “nel caso in cui sia necessario sottoporsi ad un test molecolare o antigenico per ritornare in Italia da una destinazione estera o per l’ingresso nel nostro Paese, i viaggiatori devono sapere che il test deve dare un risultato positivo“. Solo in questo caso, come ricorda la Farnesina, non è possibile viaggiare con mezzi commerciali, soprattutto se “si è soggetti alle procedure di quarantena e contenimento previste dal Paese in cui ci si trova”. Ciò interessa anche ai coloro che hanno avuto dei “contatti” con il soggetto positivo. Questi ultimi verranno comunque messi in isolamento fiduciario nel Paese in cui si trovano. Potranno ritornare in Italia solamente dopo aver terminato il periodo di isolamento.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM