Europei, 1991 tifosi scozzesi sono stati contagiati dal Covid durante le due settimane in cui la loro Nazionale è stata impegnata nel torneo. Sale la preoccupazione in vista delle semifinali e della finale che si disputerà a Wembley

Tifosi scozzesi (screenshot video YouTube)

Arrivano numeri preoccupanti per quanto riguarda il numero dei contagiati al Covid da parte dei tifosi scozzesi. Sono ben 1991 i positivi al Coronavirus i supporters che, nelle ultime due settimane, hanno seguito la loro Nazionale nelle partite del gruppo ‘D’ con Repubblica Ceca, Inghilterra e Croazia. A rivelare questa notizia sono le autorità sanitarie locali del ‘Public Health Scotland‘.

LEGGI ANCHE >>> Europei, Inghilterra a Roma: invasione di tifosi, preoccupa la variante Delta

Almeno due dei terzi contagiati (1294 persone) si trovavano a Londra ad assistere all’attesissimo Derby contro i “cugini” inglesi. 397 di loro si trovavano nell’impianto sportivo di Wembley, mentre il resto si trovava tra le strade della città inglese e nei locali. Un’altra restante parte aveva visto la loro squadra nello stadio di Glasgow.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM

Europei, tifosi scozzesi col Covid. Governo di Londra lancia un appello

C’è molta preoccupazione, a questo punto, per le semifinali e per la finale che si disputeranno proprio allo stadio di ‘Wembley‘ quando saranno previste più di 60mila persone. Nei giorni scorsi il premier italiano Mario Draghi aveva chiesto alla UEFA di spostare la finale allo stadio ‘Olimpico‘ di Roma, ricevendo un secco “no” come risposta.

Tifosi scozzesi (screenshot video YouTube)

Nel frattempo il governo di Londra ha voluto lanciare un appello ai tifosi inglesi che sabato 3 luglio, alle ore 21, giocheranno il quarto di finale contro l’Ucraina in Italia, a Roma. Questo il loro messaggio: “Non andate a Roma. Tifate la vostra Nazionale a casa ed esultate davanti alla tv più forte che si può“.