Arriva la “condanna” per l’ex Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, da parte del tribunale di Pisa

Giuseppe Conte (screenshot video YouTube)

Giuseppe Conte “condannato”. Il tribunale di Pisa, in una recente sentenza, ha annunciato “illegittime” ben due cose: sia la dichiarazione dello stato di emergenza fatta dal governo dove era a capo proprio l’ex Presidente del Consiglio dei Ministri, sia tutti i Dpcm della sua gestione.

Se la decisione del giudice toscano vorrebbe dire solamente una cosa: che Giuseppe Conte sarebbe il responsabile della limitazione dei diritti dei cittadini (da quando esiste la Repubblica)  e anche di averla compiuta in violazione di legge.

LEGGI ANCHE >>> Grillo molla Conte: “Non ha visione”. Ma su Facebook è bufera

Riavvolgiamo il nastro: la sentenza pisana fa caso a due persone imputate di aver violato i decreti dell’ex capo del Governo (circolazione del territorio quando erano in vigore le normative per prevenire il contagio da Covid). Il giudice ha assolto queste due persone dopo essersi assicurato che quelle sanzioni hanno “complicato” la vita degli italiani, erano in realtà disposti contro la legge. In poche parole gli hanno negato la “libertà” sia della circolazione che di quella personale.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM