Il successo con la Germania proietta l’Inghilterra a Roma, dove avrà luogo il match con l’Ucraina: preoccupa la variante Delta, ma c’è un piano. 

Sarà l’Olimpico di Roma ad ospitare il match fra Inghilterra e Ucraina. Le reti di Sterling e Kane hanno infatti lanciato i “tre leoni” ai quarti di finale, e si attende l’invasione dei tifosi in Italia. Mentre i governi europei discutono sull’eventualità di ridurre la presenza del pubblico negli ultimi match della manifestazione, nella capitale cresce la preoccupazione per la variante Delta. I casi di diffusione nei match di Euro 2020 hanno infatti messo in preallarme gli organizzatori, soprattutto per i numeri dei biglietti messi a disposizione.

Sono circa 2500 infatti i tagliandi che potranno acquistare i supporter inglesi, ma la sensazione è che saranno molti di più a viaggiare verso Roma. Si profila l’ennesimo caso politico, perché il Governo italiano ha già predisposto l’obbligo di quarantena per chi arriva dalla Gran Bretagna. Sarà rispettato anche in vista del match di sabato?

Leggi anche: Euro 2020, novità per Belgio-Italia: gli Azzurri si inginocchieranno. Il motivo

Inghilterra Ucraina a Roma: la variante crea apprensione, si rischia un caso politico. Cosa sta accadendo

Tifosi inglesi
Attesi a Roma i tifosi dell’Inghilterra, ma preoccupa la variante Delta (Foto Instagram federazione inglese)

La scelta del Governo è netta. Le persone in arrivo dalla Gran Bretagna dovranno osservare l’obbligo di quarantena per 5 giorni. Una scelta per contrastare la variante Delta, che crea apprensione ed ha investito anche i tifosi negli impianti ad Euro 2020. Resta da capire quali siano le eccezioni che potrebbero essere fatte in vista del match fra Inghilterra e Ucraina. La partita si disputerà sabato all’Olimpico, ed è evidente che non c’è il tempo tecnico e materiale per osservare le disposizioni prima di assistere alla partita.

La situazione rischia di essere esplosiva, ma c’è un piano. All’Olimpico saranno presenti infatti circa 16 mila spettatori, e quasi il 70% dei tagliandi è già stato venduto. La parte restante è per i tifosi delle squadre che disputeranno il match ma i controlli sono stati già attivati. Agli aeroporti è predisposta una verifica per capire se ci siano o meno tifosi in arrivo dalla Gran Bretagna, ma la partita è aperta. In quanti acquisteranno il biglietto sapendo che non sarà possibile assistere alla partita? Mancano infatti solo 3 giorni, e non ci sarebbe il tempo per osservare la quarantena. Londra potrebbe quindi chiedere una deroga, ma sembra al momento impossibile. Saranno quindi intensificati i controlli e i trasgressori potrebbero essere pesantemente multati o rischiare procedimenti penali. Inghilterra-Ucraina si giocherà quindi ancora prima di sabato. Caso politico? il rischio è altissimo.