Sono giorni caldissimi per quello che riguarda il calciomercato italiano con panchine che stanno cambiando e giocatori che iniziano a trovare nuove sistemazioni. In casa Juventus sembra essere deciso il destino di Andrea Pirlo, vicino all’esonero, con Massimiliano Allegri destinato a prendere il suo posto. Occhio però anche all’Inter che potrebbe accelerare visto l’addio di Conte sempre più vicino.

Allegri Juve
Allegri

Futuro Allegri, il tecnico vicino al ritorno alla Juventus

Ora ci siamo. Massimiliano Allegri è ad un passo dal ritorno alla Juventus. L’allenatore è pronto a tornare sulla panchina della squadra bianconera per cercare di rilanciare il club che ha mancato lo scudetto dopo nove anni di vittorie consecutive in campionato. La società bianconera, guidata nell’area sportiva da Federico Cherubini e non più da Paratici, è pronto a riportare in panchina il tecnico livornese. Fabio Paratici saluta infatti la Juventus con un comunicato del club che ha ringraziato per quanto fatto dal dirigente in questi anni.

LEGGI ANCHE >>> INTER CONTE, DIVORZIO IN VISTA

Inter, pronto il tentativo per Allegri

In seconda battuta, sull’ex allenatore di Milan e Juventus, c’è l’Inter. I nerazzurri devono fare i conti con il prossimo addio di Antonio Conte, deciso a salutare per via del ridimensionamento che la società vuole portare dal punto di vista economico per le spese troppo alte rispetto ai ricavi. Giuseppe Marotta è infatti pronto a fare un tentativo in extremis per Allegri, avendolo scelto in passato proprio per la panchina del club bianconero. Il rapporto tra i due è ottimo ma in questo momento la Juventus sembra essere in netto vantaggio sui campioni d’Italia.

LEGGI ANCHE >>> FIORENTINA, UFFICIALE GATTUSO

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Juventus (@juventus)

Il futuro di Allegri sembra però essere sicuramente a strisce con il tecnico che vede nella Juventus la destinazione più probabile anche se c’è sempre da fare i conti con un possibile rilancio dell’Inter decisa a trovare un’alternativa di livello per la propria panchina.

Enrico Camelio