Dopo la stracittadina di Roma è il turno del derby d’Italia: Allianz Stadium ore 20.45, ecco le probabili formazioni di Juventus-Inter

Un derby d’Italia molto sentito, più del solito, che non avrà a disposizione diversi giocatori importanti: dal dubbio legato a Vlahovic, a Bastoni non al meglio, passando per le assenze certe di Pogba, Paredes e Lukaku.

Fagioli Alex Sandro
Fagioli Alex Sandro (ANSA)

Juventus e Inter si affrontano alla 13esima giornata, con il big match dello Stadium che chiuderà il turno: Allegri e Inzaghi arrivano con tanti dubbi di formazione e con diversi assenti, specie in casa bianconera.

Probabili formazioni Juventus-Inter: Bremer può tornare titolare, Bastoni dalla panchina

Tantissimi dubbi per Massimiliano Allegri pochissimi per Simone Inzaghi: dalla conferenza stampa del tecnico bianconero, si è capito qualcosa in più sulle possibili scelte della Juventus nel derby d’Italia. Uno tra Bremer e Di Maria partirà dall’inizio, il tecnico livornese riproporrà 10/11 della squadra che è scesa in campo contro il PSG, con Miretti confermato alle spalle di Milik, con Vlahovic che sicuramente non sarà della partita. Chiavi del centrocampo affidate a Fagioli e Locatelli, con Chiesa pronto a subentrare a gara in corso così come accaduto in Champions League.

L’Inter ritrova in extremis Bastoni dopo l’attacco febbrile oltre a Brozovic, che in questa settimana si è allenato in gruppo: sia il difensore che il centrocampista partiranno dalla panchina, con Calhanoglu in cabina di regia e Acerbi sul centro-sinistra. Formazione praticamente base per i nerazzurri, eccezion fatta per la defezione del centravanti belga che quasi sicuramente rientrerà a gennaio. Di seguito le probabili formazioni di Juventus-Inter.

Inter
Inter (ANSA)

Probabili formazioni Juventus-Inter: le possibili scelte di Allegri e Inzaghi nel derby d’Italia

Juventus (3-5-1-1): Szczesny; Danilo, Bremer, Alex Sandro; Cuadrado, Fagioli, Locatelli, Rabiot, Kostic; Miretti; Milik.

Inter (3-5-2): Onana; Skriniar, De Vrij, Acerbi; Dumfries, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco, Dzeko, Lautaro Martinez