La sanzione di Nicolò Zaniolo in Europa League si aggrava: aumentate le giornate di squalifica per il giocatore della Roma.

La stagione di Nicolò Zaniolo non è iniziata proprio nel migliore dei modi: prima l’infortunio rimediato contro la Cremonese, e poi la squalifica in Europa League. Non c’è pace per il trequartista giallorosso. Ora la Roma ha deciso di intervenire per la sanzione del centrocampista.

Nicolò Zaniolo
Nicolò Zaniolo, centrocampista della Roma (Ansa foto)

Zaniolo non trova pace

Non c’è pace per lui che, da qualche anno a questa parte, non riesce a trovare serenità dentro il campo da calcio. Quest’estate, il trequartista giallorosso, era stato ad un passo dal trasferirsi alla Juventus, ma poi è arrivato il dietrofront dei bianconeri che hanno preferito virare su altro. Con l’inizio del campionato, però, era giunta la speranza di una stagione migliore, ma niente. Alla seconda giornata ha subito l’ennesimo infortunio: questa volta alla spalla. Uscito in barella dallo stadio ha ripromesso a se stesso, e a tutti i tifosi, di tornare più forte di prima. Ma ora ci risiamo: Zaniolo rischia di terminare qui la fase a gironi dell’Europa League.

Squalifica aggravata: ecco quante giornate

Per Nicolò Zaniolo si aggrava ulteriormente la sanzione in Europa League: sono passate da una a tre le giornate di squalifica, dopo l’espulsione per un fallo di reazione durante la gara all’Olimpico contro il Real Betis. L’UEFA ha deciso di essere ancora più intransigente nonostante Zaniolo abbia già scontato la giornata di squalifica in occasione della partita di ritorno in Spagna. Adesso, quindi, per il centrocampista classe ’99 la fase a gironi della competizione rischia di terminare qui. La Roma ha deciso però di non fermarsi: il club capitolino ha annunciato il ricorso, giudicando “sproporzionata” la punizione inflitta al giovane trequartista.