Clamoroso colpo di scena per Max Verstappen nel gran premio di Russia. Quello che è successo al pilota può compromettere la sua gara.

Hamilton e Verstrappen
Hamilton e Verstrappen in conferenza stampa (screenshot youtube)

La Formula 1 arriva al quindicesimo gran premio di questa incredibile stagione che, dopo tanti anni, sta regalando spettacolo grazie al duello, senza esclusione di colpi, tra Lewis Hamilton e Max Verstappen.

Dopo le scintille di Monza terminate con il clamoroso incidente che ha portato entrambi a terminare la loro gara nella ghiaia, i due piloti si preparano per una nuova battaglia che questa volta si terrà a Sochi nel Gran Premio di Russia.

Verstappen ed Hamilton si trovano a soli 5 punti di distanza nella classifica piloti. Max con la sua Red Bull è a quota 226.5 mentre il campione del mondo sulla sua Mercedes nera è a 221.5. Il pilota olandese dovrà però scontare una penalità, derivante dalla manovra che ha causato l’incidente con Hamilton a Monza, che lo porterà a partire con tre posizioni di penalità sulla griglia di partenza. 

Colpo di scena a Sochi: Verstappen parte dall’ultima fila

Eppure, come spesso accade nella Formula 1, gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo e allora ecco che dopo le prime libere del venerdì arriva la notizia che potrebbe cambiare il destino del Gran Premio di Russia: Max Verstappen domenica partirà dall’ultima fila. 

L’ufficialità è arrivata in seguito alla decisone presa dalla Red Bull di sostituire la Power Unit di Verstappen  che partirà dall’ultima fila insieme al ferrarista Charles Leclerc.

La scelta della Red Bull era però nell’aria per diversi motivi. Verstappen sarebbe dovuto comunque partire con tre posizioni di penalità sulla griglia di partenza mettendo dunque già in salita la sua gara. Inoltre il gran Premio di Russia è stato ribattezzato ormai un “feudo” della scuderia Mercedes che negli ultimi anni ha sempre dominato e vinto a Sochi.

Insomma è probabile che la scelta di cambiare la power unit della Red Bull di Verstappen sia stata una scelta studiata da Christian Horner (team principal Red Bull), considerando che battere le Mercedes a Sochi è praticamente impossibile anche se, la pioggia prevista su Sochi per domenica potrebbe clamorosamente regalare sorprese.