Comunali Napoli, la decisione del Consiglio di Stato per quanto riguarda la Lega sta facendo molto discutere: non sono mancate le polemiche a pochi giorni dalle elezioni

Catello Maresca (screenshot video YouTube)

Nulla da fare per la lista “Prima Napoli” che è stata respinta dal Consiglio di Stato. Una sconfitta per la Lega (visto che era rappresentata) per le prossime elezioni che si svolgeranno tra pochi giorni: per la precisione il 3 ed il 4 ottobre. A dir la verità non c’erano molte speranze visto che questa lista era stata bocciata, in precedenza, già due volte: prima dalla commissione prefettizia poi dal Tar. Una decisione che ha fatto infuriare la Lega che, in un primo momento aveva pensato di non presentarsi con il suo nome ma con un altro. “Prima Napoli”, appunto, per appoggiare il candidato sindaco del centrodestra, Catello Maresca.

I motivi per cui la lista è stata esclusa, come ha rivelato lo stesso Consiglio, è molto semplice: erano scaduti i tempi per quanto riguarda la documentazione e anche per la carenza della stessa. Non solo, come aveva confermato in precedenza anche il Tar: non si è verificata la presentazione del contrassegno elettorale. Questa una delle giustificazioni per la loro esclusione. Non solo: i Comuni che hanno più di 10mila abitanti devono presentare, obbligatoriamente, un assegno di lista anche se figurato.

LEGGI ANCHE >>> “Alle ultime elezioni ho votato la Lega”, l’Alessandro Zan che non ti aspetti

Comunali Napoli, le parole della Lega dopo la decisione

C’è amarezza per la Lega che ci ha sperato fino all’ultimo. A parlare e a rivelare tutta la sua delusione ci hanno pensato il coordinatore regionale della Lega, Valentino Grant ed il coordinatore cittadino Severino Nappi: “Una brutta notizia per la città di Napoli e per la Democrazia. Tantissimi napoletani sono stati derubati della loro scelta e della loro possibilità di un cambiamento.

LEGGI ANCHE >>> Elezioni comunali Latina, la scelta della senatrice fa discutere: è caos

Non vogliamo perdere l’entusiasmo, sostenendo i candidati presidenti sulla Prima, Quarta, Quinta e Sesta Municipalità. Siamo noi il vero motore del cambiamento“.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM