L’Italia femminile di volley è campione d’Europa. Egonu e compagne in finale hanno ‘demolito’ la Serbia e conquistato il titolo continentale.

Italia volley
Italia volley (screenshot video YouTube)

L’Italia femminile di volley è campione d’Europa! Dopo la cocente eliminazione alle Olimpiadi, le azzurre sono riuscite a conquistare il titolo continentale battendo in finale proprio quella Serbia a Belgrado con il punteggio di 3-1. Una prestazione di alto livello da parte delle ragazze allenate da Davide Mazzanti, con tutte che hanno dato il massimo per riportare il trofeo in Italia a distanza di oltre dieci anni. Un 2021 sicuramente da incorniciare per lo sport italiano e ancora non è finita qui.

LEGGI ANCHE <<< Europei pallavolo: l’Italia batte l’Olanda, in finale c’è la Serbia

La partita

E’ stata una partita sicuramente molto combattuta soprattutto nel primo set. Le azzurre sin dai primi scambi hanno dimostrato la loro intenzione di lottare pallone su pallone e soprattutto non soffrire la pressione dei 20mila di Belgrado. Le ragazze di casa, anche con l’aiuto dell’arbitro sull’ultimo punto di Boskovic, sono riuscite ad aggiudicarsi il primo set ai vantaggi.

Nel secondo set, però, l’Italia parte forte e poi riesce, nonostante un piccolo rientro della Serbia, ad allungare nella parte finale con tre punti consecutivi con il punteggio di 25-22. La svolta del match è arrivata sicuramente nel terzo set. La Serbia parte forte raggiungendo anche un +5, ma con il passare degli scambi Egonu e compagne hanno trovato la misura e hanno portato a casa il set con il parziale di 25-19. Un set che ha mandato in crisi la Serbia. Le ragazze di casa hanno sbagliato quasi tutto nl terzo set con l’Italia che ha raggiunto anche un vantaggio di 15 punti per poi chiudere definitivamente il match sul 25-11.

Una partita che riscatta il k.o. contro alle Olimpiadi di Tokyo proprio contro la Serbia. Una prestazione importante in questo 2021 da sogno. Ora dalle prossime sfide inizierà il triennio per andarsi a conquistare il pass per Parigi 2024, ma prima c’è da disputare un Mondiale da protagonista con una nazionale che si candida ad essere ancora una volta protagoniste.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM