Monta la protesta per dire no al Green pass: a Roma e in diverse piazze d’Italia in molti hanno manifestato il dissenso. Timori per il blocco nei trasporti.

Green Pass
“No Green Pass”, proteste a Roma e in altre piazze (screenshot video Youtube)

Migliaia di persone a Milano, altre ancora a Napoli e Torino. E poi 3 piazze piene a Roma per una protesta contro il Green pass che torna a farsi vibrante. Soprattutto in vista dell’entrata in vigore, ormai prossima, dell’obbligo per i trasporti. Nella capitale, a Piazza del Popolo, un corteo ha avanzato al grido di “No Green pass” provando ad arrivare a Montecitorio e Palazzo Chigi. Davanti ai luoghi del governo si è schierata la Polizia, ma non c’è stato il rischio di scontri. In tanti sono infatti scesi in piazza, ma la protesta, nonostante qualche attimo di tensione, è stata assolutamente pacifica.

Leggi anche: Green Pass, arriva l’ok del Cts: ecco le novità e la durata

Anche a Milano, l’imponente corteo si è ritrovato al Duomo al grido di “Sì alla libertà, no al Green pass”. Il certificato verde è stato inquadrato dal palco come una misura “antidemocratica che non ha nulla a che vedere con la situazione sanitaria, ma spacca la società in cittadini di serie a e serie b”. Sempre dal palco è arrivato l’invito ad una manifestazione nazionale, che potrebbe svolgersi nella capitale il 25 settembre. Intanto però la tensione cresce, e tutto è legato all’introduzione dell’obbligo di Green pass per il settore dei trasporti.

Il tam tam mediatico svela il rischio di una protesta organizzata per bloccare i treni, che saranno vietati a chi non è in possesso della certificazione verde. Dal primo settembre infatti chi ne è sprovvisto sarà spostato in uno spazio diverso e costretto a scendere alla prima stazione. Il clima si fa teso e il primo settembre, data in cui entrerà in vigore l’obbligo sui trasporti, potrebbe essere una data da sottolineare per le proteste. In attesa del nuovo anno scolastico.