Il presidente della Samp Ferrero è stato fermato dai Carabinieri che lo hanno multato: interviene anche Legambiente.

astondoa yacht
L’Astondoa, yacht che è costato la multa dei Carabinieri al presidente della Samp Ferrero (Youtube)

Guai per Massimo Ferrero, al quale è costata a “caro prezzo” l’uscita sullo yacht. L’imbarcazione, una mega gioiello sul quale il numero uno dei blucerchiati trascorre le vacanze, ha infatti commesso una grave violazione nelle aree protette dell’arcipelago della Toscana. Negli ultimi giorni, lo yacht con bandiera spagnola, chiamato Astondoa, era stato notato sia nella zona della Toscana che in diversi porti dell’Isola d’Elba.

Leggi anche: ESCLUSIVA, offerta alla Juve per Weston McKennie: le cifre e la formula

Impossibile non ammirarlo vista la grandezza e lo sfarzo del mezzo. Il tutto però ha reso più semplici le verifiche e il riconoscimento dopo le violazioni. L’imbarcazione ha infatti navigato in acque protette, in barba ad ogni tipo di divieto. Ferrero ha gettato l’ancora nelle acque di Cala dell’Alga, nei pressi di Pianosa, violando le norme che tutelano il Parco Nazionale dell’Arcipelago toscano. Dopo la denuncia di Legambiente è arrivata anche la multa dei Carabinieri forestali. Circa 700 euro, che non rappresentano di certo un bottino così grande da scucire e neanche temibile per chi sale a bordo di un gioiello da milioni di euro.