Il crollo del palazzo a Torino ha conseguenze pesantissime: un bimbo di 4 anni è morto e ci sono feriti gravi. Ancora da decifrare le cause dell’esplosione. 

Crollo palazzo torino
Via Bramafame a Torino, bimbo morto dopo il crollo del palazzo  (Youtube)

É tragedia a Torino, dove il crollo di un palazzo di due piani ha portato a conseguenze molto gravi. In un primo momento i soccorritori avevano estratto dalle macerie due persone e individuato un giovane ancora sepolto sotto i pezzi di calcinacci. Il lavoro incessante e puntuale dei Vigili del Fuoco però non è bastato a salvare la vita ad un bimbo di 4 anni, che ha perso la vita dopo la violenta esplosione. In strada del Bramafame è accaduto tutto attorno alle 9. Il forte boato, poi il crollo e le urla. Italgas ha immediatamente escluso una fuga di gas con una nota in cui si evince che la palazzina non è allacciata alla rete di distribuzione cittadina.

Leggi anche: Crollo palazzo a Torino, soccorritori già sul posto: cosa è accaduto

Il tratto più vicino è infatti a 150 metri dall’edificio, così come recita il comunicato diffuso, ma il bilancio resta pesantissimo. La madre del bimbo morto sotto le macerie dopo il crollo del palazzo a Torino è stata trasportata al Cto con ferite gravi, mentre il padre del piccolo Aron, quarantenne, è al Maria Vittoria in evidente stato di shock. Altri due residenti sarebbero in gravi condizioni dovute non solo alle ferite ma anche alle ustioni riportate, e anche un passante sarebbe rimasto ferito. Un bilancio tragico mentre i soccorritori sono impegnati e gli inquirenti provano a capire cosa abbia fatto partire la violenta esplosione.