Trovato morto l’ex fidanzato della ragazza uccisa ad Aci Castello, in provincia di Catania: ecco cosa è accaduto dopo il femminicidio e la caccia all’uomo.

femminicidio catania fidanzato morto
Lungomare di Acitrezza, trovato morto il fidanzato della ragazza uccisa in provincia di Catania (screenshot video YouTube)

Una tragedia che ha sconvolto una comunità intera. Vanessa Zappalà, 26enne, è stata assassinata con molti colpi di arma da fuoco nel catanese, precisamente ad Aci Castello. La giovane, originaria di Trecastagni, stava passeggiando con alcuni amici quando è stata raggiunta da diversi colpi di arma da fuoco. Sono stati gli stessi amici, sconvolti dopo l’accaduto, a fornire ai Carabinieri le prime descrizioni sull’assassino. É partita così la caccia all’uomo. Non solo in Sicilia, ma anche in Calabria. Gli investigatori hanno infatti sospettato che il raggio della fuga potesse essere più ampio per far perdere qualsiasi tipo di traccia.

Leggi anche: Catania, ennesimo caso di femminicidio: uccisa una 26enne. Caccia all’ex

L’ex fidanzato della ragazza intanto è stato trovato morto dopo il femminicidio sempre in provincia di Catania, in un terreno dello zio a Trecastagni, paese dove vivevano i due giovani. La loro relazione era finita ed era stata vissuta in maniera un po’ complicata. Gli amici parlano infatti di gelosia e stalking nei confronti della giovane, che in più occasioni aveva chiesto sostegno e aiuto. L’ex fidanzato della ragazza però è stato trovato impiccato, così come riporta Repubblica, sottolineando che il corpo di Antonio Sciuto è stato rinvenuto nel terreno di uno zio. La caccia all’uomo è finita. In una tragedia incredibile che sta sconvolgendo tutto il territorio catanese.