Il candidato del Pd Gualtieri alle amministrative di Roma parla di un eventuale ballottaggio: i sondaggi non lo vedono favorito e lui svela l’idea sulla Raggi.

gualieri
Roberto Gualtieri, candidato del Pd a Roma (Youtube)

Il Pd insegue alle elezioni amministrative di Roma. Lo si evince dai sondaggi, anche recenti, che vedono in testa Enrico Michetti. Se si votasse oggi il candidato del centrodestra incasserebbe un largo consenso, e in attesa del giorno in cui i romani si recheranno alle urne, gli inseguitori provano a riorganizzarsi. Almeno per un eventuale ballottaggio. Dai recenti numeri snocciolati nei sondaggi è evidente che il Pd è in difficoltà. Sarebbe addirittura stato scavalcato dal sindaco uscente Virginia Raggi, e diventano quindi fondamentali gli accordi. Intesi come sostegno da altre liste, e magari maxi coalizioni che hanno strade diverse, ma che per andare al Campidoglio potrebbero trasformarsi in improbabili e chissà quanto durature alleanze.

Leggi anche: Roma, il sondaggio fa paura al Pd: numeri preoccupanti

A tal proposito, Gualtieri ha fatto chiarezza sulla possibilità di allearsi alla Raggi in un eventuale ballottaggio. “Siamo radicalmente alternativi a questa amministrazione”, ha dichiarato il candidato sindaco del Pd, scongiurando le ipotesi di un apparentamento con il sindaco uscente al ballottaggio. Sarà vero? In politica solo il tempo mette il punto finale. In attesa di una elezione che vede avanti Michetti e di nuovi sondaggi che non segnalano al momento chi fra Raggi e Gualtieri sia più vicino a raggiungere un eventuale ballottaggio.