Pregliasco lancia l’allarme e chiede prudenza sul fronte Covid e contagi: “Questa è la quarta ondata, usiamo le mascherine”.

Covid preglisco
Covid, Pregliasco lancia l’allarme

I numeri dell’Istituto Superiore della Sanità e del ministero raccontano uno scenario in evoluzione in Italia sul fronte contagi. Il Covid accompagna nuovamente l’estate in Italia, ma contagi e morti, in salita, spingono gli esperti a chiedere prudenza. L’indice Rt è nuovamente alto, e i decessi sono quasi raddoppiati in una settimana. Ecco quindi che sull’esperienza della altre nazioni, è lecito attendersi un balzo in avanti che va assolutamente gestito.

Sul tema Covid e numeri preoccupanti è intervenuto il virologo Fabrizio Pregliasco, che è tornato a chiedere prudenza agli italiani. “Le nuvole sono all’orizzonte in Italia – ha ammesso – e stiamo assistendo anche noi ad un film che nelle altre nazioni è stato tristemente già visto”. Serve prudenza quindi, e Pregliasco lancia un monito agli italiani.

Leggi anche: Incredibile Bassetti: “No-vax mi hanno aggredito, ma…”

Covid, Preglisco chiede attenzione: “Sarà incremento continuo”

pregliasco
Covid, Pregliasco chiede di alzare l’attenzione (foto Youtube la7)

Preglisco lancia l’allarme sul fronte Covid, ma sottolinea che con le giuste misure sarà possibili affrontare la lotta a quella che lui stesso definisce “La quarta ondata”. É stato così in altri paesi e lo sarà anche per l’Italia. “I numeri ci dicono questo – sottolinea – e aumentando i contatti sociali crescerà il contagio. Sarà un incremento continuo. Spero che le vaccinazioni continuino a mitigare un po’ gli effetti pesanti, ma ne vedremo, e serve prevenzione”. 

Poi lancia l’appello. “Bisogna abituarsi ad una convivenza che fino a qui non è civile con il virus. L’aumento e l’accumulo dei casi porterà in futuro ad altre morti, ed è qui che è fondamentale intervenire. Il virus è cattivo, certo, ma noi possiamo contrastarlo in qualche modo. Di sicuro con il tracciamento e con la mascherina. In estate è dura, ma utilizziamola con buon senso”.