Olimpiadi Tokyo 2020, decisione shock da parte dell’atleta americana Simone Biles, a poche ore dalla finale di ginnastica. Si è ritirata per problemi che ha rivelato a tutti

Simone Biles (screenshot video YouTube)

Una notizia che nessun americano e amante dello sport si sarebbe mai immaginato: la ginnasta americana, Simone Biles, si è ritirata a poche ore dalla finale di ginnastica. Una decisione che ha lasciato senza parole sia la sua squadra americana che tutto il popolo che non vedeva l’ora di vederla in azione dopo tanti anni di allenamento. Si è dovuta fermare per un infortunio nel corso della sua prova al volteggio. Dopo essere rimasta a terra per qualche minuto, è uscita dal campo di gara con il medico della squadra. La 24enne è ritornata poco dopo, ma con una gamba fasciata.

La Federazione degli Stati Uniti D’America ha comunicato che si tratta di un problema fisico, ma l’emittente televisiva ‘Nbc‘ parla di tutt’altro. Ovvero? “Stress mentale“. Nella giornata di ieri, su un post che ha pubblicato sul suo profilo ufficiale Instagram, l’atleta ha commentato scrivendo: “A volte mi sento davvero come se avessi il peso del mondo sulle spalle“. Considerata la grande favorita, tanto da poter vincere 5 medaglie d’oro a Tokyo, resta da capire se ce la farà per le prossime gare. C’è chi parla, addirittura, di un ritiro ufficiale dalle Olimpiadi.

LEGGI ANCHE >>> Italia show alle Olimpiadi: arrivano un altro argento

Queste, invece, le sue parole dopo il ritiro dalla finale a squadre: Non ero infortunata, ma ferita nell’orgoglio. Devo fare quello che è giusto per me e concentrarmi sulla mia salute mentale. Non posso mettere a rischio la mia salute ed il mio benessere“. Questo il suo ultimo post su IG:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Simone Biles (@simonebiles)