Terzo argento per l’Italia alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Daniele Garozzo, anche per problemi fisici, non è riuscito a confermare l’oro conquistato cinque anni fa a Rio.

Daniele Garozzo
Daniele Garozzo (screenshot video YouTube)

Daniele Garozzo regala il terzo argento all’Italia alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Il campione olimpico di Rio 2016 non è riuscito a difendere il titolo conquistato in Brasile al termine di una gara condizionata dai problemi fisici contro l’atleta di Hong Kong Ka Long. La finale è terminata con il punteggio di 15-11 per l’avversario dell’atleta di Acireale.

Una sfida condizionata da alcuni problemi fisici dell’italiano, costretto a chiedere i cinque minuti di stop per un problema all’adduttore destro. Il rientro in pedana non ha permesso a Garozzo di entrare subito nel ritmo e il suo avversario si è portato anche a cinque stoccate di vantaggio, un distacco che non è mai riuscito a ricucire.

LEGGI ANCHE <<< Olimpiadi Tokyo, in arrivo il tifone Nepartak: Giochi a rischio?

Un argento che consente alla scherma, in attesa delle gare a squadre, di regalare una seconda medaglia all’Italia. Un bottino per questo sport sicuramente misero se si pensa a quanto successo in passato e resta l’amaro in bocca per i due quarti posti di Santarelli e Volpi e per l’eliminazione ai quarti di finale di Rossella Fiamingo. Ora tutti gli azzurri sono pronti a scendere in campo per la prova a squadre, con l’obiettivo di arrivare sul podio. Il cammino non è semplice viste le rivali, ma i ragazzi hanno dimostrato di essere in forma e per questo motivo la medaglia non è impossibile.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM