Covid, al via oggi in Inghilterra il “Freedom Day“: scatta l’allarme da parte degli esperti. Tantissime le proteste sui social network

Boris Johnson (screenshot video YouTube)

In Gran Bretagna, esattamente da oggi, è andato in scena il “Freedom Day“. Ovvero? Via libera per tutti. Come aveva annunciato già pochi giorni fa il primo ministro inglese, Boris Johnson, sono state revocate quasi tutte le restrizioni che erano state imposte per evitare il contagio da Coronavirus. Proprio in Inghilterra, per via della variante Delta, le cose non stanno andando esattamente bene. Quasi 28mila contagi al giorno. Nonostante tutto gli esperti hanno comunque consigliato di indossare la mascherina soprattutto nei luoghi chiusi.

LEGGI ANCHE >>> Anticorpi Covid, proteggono più o meno del vaccino? Lo studio svela la realtà

E’ di pochi giorni fa la notizia che anche il Ministro della Salute, Matt Hancock, ha contratto il Covid e si trova in isolamento fiduciario nella sua abitazione. Anche Johnson, che è stato a stretto contatto con lui, si è messo in autoisolamento. Poco prima della fine del mese di marco del 2020, il premier inglese risultò positivo e venne ricoverato d’urgenza in ospedale.

Scoppia la polemica anche sui social network. Tantissimi gli utenti, specialmente su Twitter, che non sono per nulla d’accordo su questa decisione. Lo hanno capire con dei post ironici. Tra questi spunta quello di una dottoressa che ha cinguettato così: “Grande festa a mezzanotte nelle terapie intensive per celebrare il “Freedom Day”“. Ovviamente non sono mancati i commenti a favore di questa scelta di Johnson.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM