E finalmente il giorno dell’addio della mascherina (all’aperto) è giunto.

Da oggi (28 giugno 2021) l’Italia è tutta in fascia bianca e decade l’obbligo di mascherina all’aperto.

Con quasi 18 milioni d’Italiani che hanno completato il ciclo vaccinale (quasi il 33% della popolazione over 12) e con i ricoveri in calo ormai da mesi, l’incubo legato al Covid sembra finito ma è necessario non abbassare la guardia, anche considerando le notizie preoccupanti che giungono dall’estero sulla diffusione della variante Delta.

LEGGI ANCHE => Covid, Russia e Regno Unito ripiombano nell’incubo: come stanno le cose?

E tra chi ancor meno abbassa la guardia c’è il Sindaco di Norcia.

Nel comune umbro da poco meno di 5000 abitanti la mascherina continuerà ad essere obbligatoria all’aperto. Per una settimana ancora.

Queste le parole del primo cittadino Nicola Alemanno ai microfoni dell’Ansa:

“La decisione di prorogare di una settimana l’uso della mascherina è una misura adottata a a scopo puramente precauzionale su invito del commissario straordinario per l’emergenza Covid, Massimo D’Angelo”.

La scelta deriva dal fatto che negli ultimi giorni si sono registrati oltre 30 casi di contagi (numeri bassi in termini assoluti ma importanti per un piccolo paese): “C’è un minimo di preoccupazione, anche se il fenomeno riteniamo sia circoscritto”.

Alemanno ha quindi così concluso:  “Indossiamo un’altra settimana la mascherina così da recuperare la tranquillità. Intanto domani mattina partirà la vaccinazione a tappeto. Invito tutta la cittadinanza ad aderire. La vaccinazione è l’unica strada percorribile nella lotta al virus”.