Euro 2020, l’Austria di David Alaba aderirà al ‘Black Lives Matter’ pochi secondi prima del fischio di inizio contro l’Italia. Gli austriaci si inginocchieranno per dare un segnale nella lotta contro il razzismo

David Alaba e Franco Foda (screenshot video YouTube)

Questa sera l‘Italia scenderà nuovamente in campo. Da adesso si fa sul serio: chi perde torna a casa. Gli Azzurri di Roberto Mancini non hanno nessuna intenzione di farlo e si stanno preparando al meglio per la sfida di questa sera. L’avversario è l‘Austria dove milita una vecchia conoscenza del calcio italiano, una meteora più che altro: Marko Arnautovic, campione di tutto nell’Inter di José Mourinho, anche se con il manager portoghese non ha giocato granché.

LEGGI ANCHE >>> Italia, Bonucci e company: ci avete rotto le…ginocchia!

E’ anche l’Austria di David Alaba, capitano della Nazionale, neoacquisto del Real Madrid dopo undici anni di militanza con la maglia del Bayern Monaco. Proprio il difensore ha parlato in conferenza stampa, alla vigilia della grande sfida. In questi giorni si è discusso molto del ‘Black Lives Matter‘, movimento internazionale impiegato nella lotta contro il razzismo.

SEGUI DAMIANO ER FAINA SUI SOCIAL! INSTAGRAM    FACEBOOK    TELEGRAM

Euro 2020, Alaba: “Siamo tutti d’accordo: ci inginocchieremo

Si sta parlando se è il caso di inginocchiarsi (simbolo della protesta) oppure rimanere in piedi, poco prima del fischio di inizio dell’arbitro. Ebbene, l’Austria alla fine ha deciso di aderire inginocchiandosi, a differenza dell’Italia che ha deciso di non farlo.

David Alaba (screenshot video YouTube)

Queste le parole di Alaba: “Si tratta di un segnale. Lo faremo un’altra volta anche contro di loro. Siamo tutti d’accordo in squadra, ma ripeto: lo facciamo solamente per dare un segnale a tutti. Aiuta a parlare di razzismo e ciò può essere una cosa positiva“.